agliana. BANCI LASCIA, ENTRA ACCIAI

A sorpresa l’ingresso in consiglio del dirigente della Provincia di Pisa al posto della consigliera della Ferruccia
Il Consiglio Comunale di Agliana suggerisce questa vignetta satirica…

AGLIANA. Con la consigliera di maggioranza Silvia Banci avevamo un nodo ancora da sciogliere che, purtroppo, prevediamo di dover lasciare “annodato”.

Il nodo venne stretto allorquando, agli inizi del suo mandato, ebbe a riferirci che le posizioni di critica espresse dall’Ordine dei Medici di Pistoia sull’inceneritore di Montale, erano indimostrate e gratuite: una provocazione.

Se volevano dare forza alle loro argomentazioni, i medici avrebbero dovuto specificare in modo più diretto e inconfutabile la relazione che sussisterebbe tra l’inquinamento ambientale e l’aumento di malattie sui territori circostanti: insomma – come disse la Fratoni alla dottoressa Merlo il 18 gennaio a Montale – lo “scrivessero” nero su bianco.

La consigliera ebbe allora (era l’inverno del 2014) a confondere le attività degli organi di controllo – oggi entrambi allineati a denunciare con le loro critiche la mala gestio dell’impianto – con le distinte e diverse competenze e “valutazioni empiriche”, ma anche scientifiche, dell’ordine dei medici che certamente è uno spettatore istituzionale “passivo” nel teatrino dell’inceneritore, anche se attento alla conduzione dell’indagine epidemiologica ancora in atto.

Non ricordiamo altri particolari interventi in consiglio della consigliera di maggioranza, ma ci piace immaginarla mentre seguirà le criticità contestate dall’Arpat, dell’Usl e dall’Ordine dei medici, per la salute della “sua” comunità di Ferruccia (posta sopravento al comignolo del Cis) e per i suoi cari.

Ci permettiamo di osservare, leggendo la sua struggente intervista su “Il Tirreno” di ieri, che, se invece del “cuore” avesse usato la “logica”, probabilmente le sue posizioni sarebbero state più qualificate e correttamente orientate su ogni complesso argomento. Dalle nostre parti, sembra che la “ditta” richieda più testa che allineamento ipocritico da reticenti.

Ecco dunque che, a bordo-campo si scalda (e la citazione calcistica è davvero appropriata, essendo un esperto calciatore), il consigliere Andrea Acciai, laureato in Scienze Forestali (fu sua la perizia valutativa sul viale di San Michele, svolta una paio di lustri fa, per l’abbattimento delle piante). Dirigente della Provincia di Pisa, è incaricato della gestione delle politiche forestali e per questo inviato in trasferta per l’intera provincia pisana, con occasionali fuoriuscite di territorio e qualche inconveniente.

Di lui, non abbiamo altre notizie, ma immaginiamo che questa volta raggiungerà lo scranno consiliare a piedi, senza auto, con grande sollievo per i costi di trasporto e contenimento dell’inquinamento!

[Alessandro Romiti]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

One thought on “agliana. BANCI LASCIA, ENTRA ACCIAI

Lascia un commento