agliana. BILANCIO DI PREVISIONE FUOR DI REGOLA

Giacomo Mangoni Sindaco di Agliana
Giacomo Mangoni, Sindaco di Agliana

AGLIANA. Il Consigliere di opposizione Ciottoli ha pazientemente atteso l’esito della trattazione dell’argomento del bilancio di previsione del Comune di Agliana e, al momento dell’intervento, ne ha cantate davvero a tutti

Dopo che il Consiglio comunale di ieri era stato programmato il 26 aprile e venne rinviato a seguito di un esposto presentato dal M5s al Prefetto, si sono verificate, gravi incongruenze e deficienze delle modalità di programmazione della sessione che ha impedito ai consiglieri di opposizione di svolgere la loro funzione sindacale istituzionale, ovvero dotarsi di una preparazione adeguata, stante la mancanza dei documenti e degli atti allegati alla presentazione dei bilanci medesimi.

Ma sono solo: gravi incongruenze e ritardi hanno accompagnato la relazione dei revisori dei conti, che è stata tramessa in due volte, con una ripetizione evidentemente errata: la prima del 10 maggio era una versione del bilancio consuntivo 2012/15, ma niente aveva a che fare con la previsione 2015/16, insomma una confusione tale che denuncerebbe la gestione più approssimativa e superficiale del bilancio del Comune.

Ciottoli ha contestato l’assessore competente Noligni, ma non solo: chiare responsabilità – per questo andazzo – sarebbero ascrivibili alla responsabile del ufficio, Tiziana Bellini, e alla supervisor dell’amministrazione Donatella D’Amico.

La prima non avrebbe assicurato la regolare trasmissione dei bilanci ai consiglieri che li avrebbero ricevuti in più tempi e con profonde incongruenze: il 23 aprile perviene il bilancio di previsione 2016/2018, in integrazione (o sostituzione: non è infatti detto) a quello pervenuto il 13 maggio, con ben 38 pagine discordanti, mai sanate da rettifiche.

Sempre la Bellini – ha proseguito Ciottoli – non avrebbe vigilato sulla redazione dei pareri dei revisori sindacali che sembra però siano loro, per controversa maniera, ad avere bisogno di essere “riveduti” dagli stessi consiglieri e inoltre, come previsto dall’articolo 92 c. h del regolamento di contabilità del Comune di Agliana, l’ufficio della stessa Bellini dovrebbe trasmettere una relazione quadrimestrale di aggiornamento del bilancio che non viene mai redatta e mai è pervenuta ai consiglieri. E questo da sempre.

Ciottoli ha protestato e ha abbandonato l’aula contro il teatrino organizzato, denunciando anche le gravi le criticità sulle funzioni della Segretaria Generale comunale, alla quale,  per legge, sarebbe demandato un còmpito niente affatto trascurabile e cioè: il ruolo di garanzia, affinché l’attività dell’Ente possa dispiegarsi nell’interesse del buon andamento e dell’imparzialità”, come sancito dall’art. 97 del T.U. 18 agosto 2000 n. 267, che attribuisce al Segretario Comunale funzioni di assistenza e di collaborazione giuridica e amministrativa con tutti gli organi dell’Ente Locale.

In pratica il segretario dovrebbe impegnarsi a assorbire lo specifico còmpito d’esprimere un parere di legittimità sulle deliberazioni degli organi, diversamente verificandosi il reato di culpa in vigilando.

A fronte di tutto questo, siamo curiosi di vedere se il Sindaco prenderà dei provvedimenti di richiamo, censura e sanzione o provvederà anche per questo anno a erogare dei “premi di produzione” come sempre hanno fatto le amministrazioni di sinistra: dopo aver esposto i cittadini alle beffe di diffuse mancanzeamministrative, gliele fanno anche pagare.

[Alessandro Romiti]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento