agliana export. COM’È ANDATA A FINIRE?

Dopo oltre due anni dal viaggio alla Marco Polo, nessuno ha notizie dei risultati della missione asiatica di Mangoni
Il Sindaco Mangoni
Il Sindaco Mangoni

AGLIANA. Sapete dove è la città di Suzhou? Non vi rammaricate: non lo sanno nemmeno i cittadini del Comune di Agliana che hanno anche pagato per sentirselo spiegare.

Si tratta di un centro di quasi 10 milioni di abitanti nella provincia di Jiangsu in Cina, che venne visitato dal 16 al 21 ottobre del 2014. Oltre due anni fa, ventiquattro mesi.

Mangoni spiegò poi in consiglio che il viaggio era stato pensato “per aprire una nuova rotta commerciale per i prodotti aglianesi”: insomma, una trasferta – ebbe a sottolineare – da considerarsi un investimento nella promozione del territorio, ma i cittadini di agliana, non sanno ancora bene dove sia finita questa “promozione”, nonostante il lungo tempo trascorso dal viaggio del primo cittadino.

Noi non ce lo siamo dimenticati e chiediamo: quali sono i numeri di ritorno economico, in fatturato o commesse commerciali, del viaggio nella patria degli occhi a mandorla? Quali sono le aziende che hanno aperto all’area commerciale della provincia metropolitana cinese?

La delegazione cinese venne in palazzo comunale con tanto di chiusura straordinaria degli uffici d’anagrafe, picchetto in divisa di onore sulla porta, interprete, mazzi di fiori, cantucci e vinsanto.

Il Sindaco vuol presentare alla cittadinanza un bilancio dell’interessante e lungimirante operazione di volano economico per conoscere il ritorno alle aziende del territorio aglianese?

Del resto sono passati due anni, 24 mesi: non è l’ora di fare un punto della situazione?

[Alessandro Romiti]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento