agliana. MENSA SCOLASTICA E TRASPORTI, I GENITORI NON CI STANNO

Rabbia e indignazione per la scelta politica, votata a maggioranza, di privatizzare i servizi di mensa e di trasporto
Il Comune di Agliana
Il Comune di Agliana

AGLIANA. Il 10 novembre scorso, in una sala consiliare particolarmente affollata, la maggioranza politica ha votato per la privatizzazione dei servizi di mensa e trasporto.

La votazione è avvenuta in assenza dell’intera opposizione che ha lasciato la sala durante il voto, in evidente stato di disapprovazione per la fretta eccessiva. I genitori presenti erano molto contrariati a causa della non chiarezza di questa decisione.

Non è mai stata fatta una commissione mensa, perché non è mai stato chiesto ai genitori di farne parte. Ora, con la privatizzazione, la maggioranza  “auspica” che ci possa essere una commissione mensa. Il verbo auspicare va molto di moda tra la maggioranza, poiché auspicano pure di ridurre i costi, facendo un bando di gara e tenendo la stessa cucina e lo stesso personale che attualmente lavora (chi vorrà restare a lavorare in una mensa privata, perché se non si vuole restare a lavorare in una mensa privata si rimane comunque dipendente comunale…) quindi chiediamo: cosa diminuisce? Il costo della materia prima? Il costo degli alimenti che metteranno nei piatti ai nostri bambini? Si farà una gara… nelle gare non vincono i prezzi più alti, ma quelli che puntano al  ribasso. E l’acqua? Beh, l’acqua continuerà a essere quella del rubinetto! Perché è salubre e lo si sa senza avere dei controlli approfonditi e recenti in mano.. si va a fiducia sulla parola… tanto… non ci sono mica inquinanti nella nostra zona!

Si baratta il basso costo dei prodotti con la salute dei nostri figli? Si valorizzerà la territorialità dei prodotti locali, obbligandoci a consumare quanto si produce a chilometri 0, nonostante l’inceneritore sfori i limiti di legge per mesi e la gente lo venga a sapere con molto ritardo, e  nonostante il territorio pulluli di pesticidi di varia natura e  senza che poi il tutto venga seriamente controllato? O dandoci delle garanzie solo verbali,  come fanno sempre?

Sembra proprio che alla maggioranza consiliare  non interessi per niente la volontà dei genitori, perché non è stato chiesto il loro parere su questo servizio. E il motivo per cui non è stato chiesto è per impedire ai genitori la possibilità di scegliere, ma costringerli a  subire le  loro scelte politiche?

mensaSi barattano le scelte ideologiche con la sicurezza dei servizi! E guai a dire che non sono stati informati tutti per tempo! Perché, a detta di una consigliera del Pd, si perde tanto tempo a informarsi di tematiche molto semplici, come i temi ambientali e poi non ci si informa sulla volontà della maggioranza di seguire una scelta ideologica di privatizzazione!

E cosa pensare del servizio dei trasporti che verrà privatizzato? È stato detto che ci sono pulmini che sono da rottamare e che privatizzando il servizio tutto andrà bene. Ma ci rendiamo conto che fanno viaggiare i nostri bambini su pulmini da rottamare?

Manca il personale, perché qualcuno degli autisti ha scelto di andare a svolgere un’altra mansione da dipendente comunale e quindi non può essere sostituito da  nuove assunzioni di personale. Quindi chiunque potrà andare a guidare il vecchio pulmino da rottamare…

Stanno giocando con la sicurezza dei nostri bimbi e,  secondo l’assessore Fragai, sarebbero tutti da ringraziare, perché il comune risparmierà 100mila euro e non ci aumenterà il costo dei servizi offerti, almeno per il momento.

Grazie, allora, gentile amministrazione! I genitori sono molto incoraggiati dal vostro disprezzo nei loro confronti; non si preoccupi il sindaco di essere attaccato perché è moro, le responsabilità a cui si espone sono ben altre! La sua prima responsabilità è quella di garantire la salute dei cittadini!

[abc – comunicato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento