AGLIANA. PROLICLOROBIFENILI, CATRAME E VERNICE NELL’ACQUEDOTTO

analisi acquaAGLIANA. [a.b.] ”A seguito delle notizie diffuse dalla stampa locale relative alla presenza di 23 Km di tubature in cemento amianto nell’acquedotto di Agliana, un gruppo di genitori delle scuole del Comune, di cittadini e di alcuni consiglieri comunale di Pistoia e Agliana, si sono autotassati per far analizzare l’acqua e scongiurare ogni timore sulla qualità di questa, visto che né amministrazione né gestore si sono preoccupati di fare delle analisi per tranquillizzare la popolazione”.

Inizia così il comunicato diffuso ieri sera da “No Amianto Publiacqua”, la rete di organizzazioni, movimenti, centri sociali, comunità che si occupano di tutelare la salute pubblica e si impegnano nel ripubblicizzare l’acqua oggi in mano dei privati”. Nel comunicato (scaricabile qui l’intero documento) vengono rese note le analisi su un campione di acqua prelevato da una fontanella del “Parco Pertini” (area frequentata da bambini e famiglie) fatte effettuare ad un laboratorio specializzato.

“I risultati delle analisi, rassicuranti per quanto riguarda l’amianto (ovviamente solo per quello specifico del fontanello!), hanno invece rivelato una elevata concentrazione di Pcb, policlorobifenili, sostanze derivate dal petrolio, catrame, vernici, sigillanti; la rilevazione nell’acqua di questo pericoloso elemento è associabile alla presenza dell’inceneritore. Secondo la scheda dell’Oms1 i valori riscontrati nel campione di Agliana sono estremamente preoccupanti”.

analisi acquASull’argomento è intervenuto oggi stesso il Sindaco di Agliana Giacomo Mangoni che ha scritto:

“Da ieri sera è presente in rete il risultato delle analisi che il comitato “Acqua bene comune” ha fatto eseguire presso un laboratorio di Bologna su un campione di acqua prelevato presso una fontanella al parco Pertini. In tale analisi secondo quanto asserito emergerebbe la presenza di policlorobifenili. L’amministrazione ha subito contattato Asl ed Arpat e venerdì è prevista una riunione per stabilire una serie di campionamenti sul territorio tesi a rilevare se, e soprattutto in che quantità, questa sostanza è presente nell’acqua potabile. (tale riunione per indagare sulla presenza di questo agente come altri era già stata fissata per il 5 di marzo prima del risultato delle analisi e poi rinviata a causa dell’emergenza vento.)

In questo frangente è necessario essere attenti e scrupolosi, perché l’acqua è un bene fondamentale che tutti noi utilizziamo, ed è questa la ferma volontà dell’amministrazione. Al tempo stesso però è indispensabile essere seri, rigorosi ed evitare gli allarmismi. In particolar modo in un momento in cui non abbiamo dei dati di confronto. Ad ogni modo nei prossimi giorni verrete informati sull’evolversi della situazione”.

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

2 thoughts on “AGLIANA. PROLICLOROBIFENILI, CATRAME E VERNICE NELL’ACQUEDOTTO

  1. Sarebbe utile sapere chi ha fatto il campione, in quale data, quante aliquote campionate e se sono state stabilizzate sul posto,come sono stati trasportati i campioni e dopo quanto tempo sono partite le analisi
    Quanto sopra dal referto analitico non si comprende.
    Pur non essendo di Agliana mi è sempre rimasto un dubbio sul fatto di come era possibile che un vivaio fosse limitrofo alla Centrale dell’acquedotto e questo avveniva già ai tempi del Consiag se non sbaglio.
    La considerazione è: inceneritore+amianto+pesticidi+acqua= neoplasie
    Dopo le Regionali arriveranno anche i dati dell’indagine epidemiologica Usl perchè ho il sospetto che….

  2. Il sindaco Giacomo Mangoni scrive su fb:

    Quest’oggi Publiacqua ha prelevato un campione di acqua dalla fontanella del parco Pertini. Su tale campione verranno effettuate le analisi sulla presenza di pcb, e le stesse verranno pubblicate sul sito del comune appena disponibili ( ci vorranno all’incirca 10 giorni per avere i dati). Venerdì si terrà la riunione con Asl Arpat e Publiacqua per discutere un piano di campionamenti su pcb ed altre sostanze sul nostro territorio. L’attenzione dell’amministrazione su questo tema è costante ma è importante evitare ogni tipo di allarmismo. Una volta ottenuti i dati ufficiali saranno prese le opportune decisioni. Ad ogni modo verrete informati passo dopo passo.

Lascia un commento