agliana. TORNA PALCOSCENICO INTERNAZIONALE DELLA STREET ART (PER EDUCARE I GIOVANI)

Il progetto è realizzato dalla cooperativa Keras. Ogni anno coinvolti oltre 600 studenti. Concluso il murales di Tellas, uno dei più conosciuti street artist del mondo. Il 15 giugno è atteso Gue
Tellas al lavoro. 1

PISTOIA. La palestra della scuola don Milani di Agliana (Pistoia) può vantare oggi un inedito enorme murales, ispirato allo stretto rapporto tra il territorio e l’acqua e le sue sfumature, a firma Tellas, uno dei più conosciuti e interessanti street artist nel panorama mondiale.

La cittadina pistoiese è diventata palcoscenico a maggio dell’opera dell’artista sardo, protagonista del primo murales 2017 del progetto Street Art Agliana, arrivato alla sua quarta edizione.

L’iniziativa ideata e coordinata da Keras Società Cooperativa, aderente al Consorzio Co&So, intende valorizzare i linguaggi dell’arte contemporanea e attraverso un percorso fatto nelle scuole, far comprendere ai ragazzi l’abisso che separa vandalismo e street art.

Tellas al lavoro. 2

“Il progetto è un’occasione di riqualificazione di piazze e strade, le opere degli artisti di alto livello, coinvolti nell’iniziativa, restano alla città che entra così in contatto con l’arte del presente – spiega Emanuel Carfora, ideatore di Street Art Agliana e presidente della cooperativa Keras– Ma nel dna del progetto c’è anche il coinvolgimento delle scuole, circa 600 alunni ogni anno partecipano a una serie di incontri, nell’arco di sei mesi, per parlare da un lato di rispetto dei luoghi, di edifici e monumenti troppo spesso imbrattati di scritte, e dall’altro della vera natura della street art”.

Il progetto di sperimentazione didattica è nato a seguito di un episodio di vandalismo che aveva preso di mira il Battistero di Pistoia, nell’aprile 2014. Street Art Agliana è sostenuto dall’assessorato alla cultura del comune di Agliana, dagli istituti scolastici e dai partner privati che forniscono materiale e attrezzature per la realizzazione delle opere.

Studenti in visita

Prima di Tellas hanno colorato la città anche Clet, famoso per i suoi particolari cartelli stradali modificati e Moneyless, artista italiano che vive e lavora a Lucca, noto a livello internazionale per aver valorizzato l’astrattismo geometrico.

Nelle prossime settimane sarà invece la volta di Gue, artista siciliano che dal 15 al 20 giugno lavorerà nel centro di Agliana, la sua missione è portare a “nuova vita” la galleria del Gallo Nero, oggi imbrattata di scritte e degradata.

​link download foto: https://drive.google.com/drive/folders/0B7c5uMp-qpmobnQ0UUN1QnFIejQ?usp=sharing

[lorenzo galli torrini]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento