agrùmia. «C’È DA SPOSTARE UNA MACCHINA!»: È UN DIESEL, L’AUTO DELL’AGENTE LASCHI

Non è il tormentone della canzone di Salvi, ma il vistoso Suv che il vigile – anche neo rappresentante Rsu per la Cgil – lascia talora in sosta vietata durante le ore di lavoro


 

L’agente Gianluca Laschi è stato eletto rappresentate sindacale in Rsu. Ce li aveva i requisiti?

l

AGLIANA. I residenti dei dintorni del palazzo comunale ci hanno detto che sono stufi di vedere il suv dell’agente Gianluca Laschi, anche new entry nella Rsu, frequentemente parcheggiato nei pomeriggi sulla piazza comunale ove vige il disco orario per un’ora.

Sembra chiaro che Laschi, noncurante della segnaletica presente sull’area di parcheggio, timbri il cartellino e poi – come lo sceriffo di Nottingham – esce per fare le sanzioni alle auto dei semplici cittadini lasciate in divieto di sosta, mentre il suo veicolo è parcheggiato in violazione all enorme del codice della strada. Le immagini sono state fatte lo scorso sabato 31 maggio alle 15:40 e alle 17, e attestano lo sforamento del tempo consentito.

Il suv dell’agente Laschi è parcheggiato alle 15.45 in piazza Resistenza

… ma ci resterà fino alle 19. Questa foto è delle 17 di sabato 30 aprile
Riflessioni su un assessore che il senatore La Pietra non vuole rimandare in officina a far cambi olio alle macchine…

E non è un’eccezione: ci dicono che c’era anche venerdì 29 aprile fino alle 19:30. L’ufficio vigili potrà fare un verifica della segnalazione esaminando il video del sistema di sorveglianza della piazza, che è già stato utile a qualificare il comportamento di Agnellone-Ciottoli quando mi aggredì il 28 agosto dell’anno scorso.

Che farà l’Agnellone? Chiederà un provvedimento disciplinare per l’infrazione del Laschi o, chiudendo un occhio, ci querelerà per diffamazione per tentare di chiuderci la bocca, trovando immediata accoglienza in Curreli e nella procura di Pistoia?

Comunque non è questo l’unico neo del Comune di Agliana. Ciottoli/cianchettatore si sarebbe lamentato con gli agenti perché fanno troppe multe ai veicoli parcheggiati di fronte – in violazione anche di fermata – al bar di amici. Tanto che in una occasione il focoso sostenitore della bottarga sarda si è impegnato anche a pagare un verbale dell’infrazione di sosta (dicono) con la sua stessa carta di credito. Per cui non è male avere un assessore amico così generoso…

 

Alessandro Romiti
[alessandroromiti@linealibera.info]



Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email