AL VIA I SALDI INVERNALI: GRANDE ATTESA PER IL 5 GENNAIO

Confcommercio: buone aspettative nella provincia di Prato
Saldi invernali

PRATO. Grande fermento per i saldi invernali in partenza il 5 Gennaio a Prato e in tutta la Toscana.  Un appuntamento, quello delle vendite di fine stagione che, come ogni anno, rappresenta un momento per i consumatori per beneficiare di prezzi ribassati per l’acquisto dei propri capi preferiti.

Secondo le stime dell’Ufficio Studi di Confcommercio Imprese per l’Italia, ogni famiglia spenderà in media 325 euro con un budget di 140 euro a persona per l’acquisto di abbigliamento, calzature e accessori. La spesa appare leggermente inferiore rispetto a quella del 2018, ma in linea con il momento

Buone le aspettative degli imprenditori pratesi che, a seguito di un autunno piuttosto deludente, hanno registrato ottime percentuali di vendita per tutto il mese di Dicembre grazie agli acquisti natalizi. A dirlo è la ricerca svolta dal Sindacato Federmoda di Prato in tutto il territorio provinciale, dove i consumatori potranno trovare un’ampia scelta di prodotti con percentuali di sconto a partire dal 20-30%.

Saranno i capi più invernali rimasti invenduti a causa delle alte temperature autunnali e generalmente più costosi come cappotti, piumini e maglioni quelli più richiesti, mentre per le calzature la scelta dei consumatori si orienterà su stivali e scarpe sportive.

“Dopo un autunno piuttosto calmo, il mese di dicembre ha registrato buone percentuali di vendita grazie agli acquisti natalizi. L’aspettativa per questi saldi di fine stagione è dunque positiva anche se la scelta di far iniziare le vendite a ridosso del periodo natalizio ci penalizza un pò – afferma Alessandra Coppini, presidente Federmoda Prato.— I consumatori cercano il risparmio ma anche la qualità, preferiscono aspettare i primi giorni di gennaio per acquistare un capo indispensabile e più costoso come un cappotto o un piumino. Speriamo comunque che gennaio porti con sé un bilancio positivo per le vendite in tutta la provincia”.

[martini — confcommercio pt-po]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento