alfie. FDI DETERMINANTE PER SBLOCCARE LA SITUAZIONE

Fdi ha proposto di concedere la cittadinanza italiana al piccolo Alfie

PISTOIA. Siamo pienamente convinti che la vita umana sia  — come recitano la Dichiarazione universale dei diritti umani e anche la nostra Costituzione — un bene indisponibile, intoccabile, da proteggere e custodire incondizionatamente dal concepimento fino alla morte naturale.

Nell’Europa civilissima dell’accoglienza, dell’integrazione, della democrazia e della libertà una Corte Suprema, che dovrebbe difendere i diritti dell’uomo, ha paradossalmente decretato pochi giorni fa la morte di un bimbo inglese di due anni, affetto da una malattia rarissima e molto grave, bisognoso di cure e terapie mediche, negando ai genitori il diritto di scegliere il trattamento sanitario ritenuto più adeguato per il loro figlio, eventualmente anche in un paese estero.

Ribadendo il diritto alla vita e alla salute il Presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni ha rivolto un appello al governo perché conceda al piccolo Alfie la cittadinanza italiana e possa essere curato nelle nostre strutture ospedaliere.

Il piccolo Alfie

Siamo oltremodo lieti che l’invito sia stato accolto, ma nello stesso tempo siamo rimasti duramente colpiti dalla decisione presa all’improvviso ieri sera dal giudice della Corte Suprema di affrettare l’”esecuzione” del bimbo mediante il distacco del ventilatore, ritenendolo un intervento indebito e illecito nei confronti di un cittadino italiano all’estero.

Alfie contrariamente alle previsioni del personale sanitario è sopravvissuto all’estubazione, respirando in modo autonomo fino a mattina e dimostrando così che anche la medicina è fallibile.

Mentre sono in corso le trattative diplomatiche – che speriamo vadano a buon fine- per ospitarlo in Italia insieme ai suoi genitori, siamo fieri che l’intervento del nostro partito sia stato determinante per sbloccare la situazione: ciò significa che in Italia il valore della vita ha ancora un peso rilevante e che anche la politica può e deve svolgere un ruolo decisivo nelle questioni in cui vengono minacciati la dignità della persona e i principi della legge naturale.

Fratelli d’Italia-Pistoia

 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento