alia servizi ambientali. MASSIMA COLLABORAZIONE CON LA MAGISTRATURA IN RELAZIONE ALLA INCHIESTA IN CORSO

Revocate tutte le deleghe e le procure ai dirigenti coinvolti, riaffidando a personale interno funzioni e responsabilità secondo quanto previsto dal “Piano di continuità operativa in emergenza” approvato nel marzo 2021

Il presidente di Alia Spa Nicola Ciolini

PRATO. Alia Servizi Ambientali Spa informa di aver dato immediata esecuzione alle misure cautelari interdittive contenute nel provvedimento del Gip nell’ambito dell’inchiesta su presunti reati ambientali avviata dalla Procura di Firenze nel 2016.

Sono state pertanto revocate tutte le deleghe e le procure ai dirigenti coinvolti, riaffidando a personale interno funzioni e responsabilità secondo quanto previsto dal “Piano di continuità operativa in emergenza” approvato nel marzo 2021.

Confermando piena fiducia nel lavoro della magistratura e totale collaborazione, si auspica possano esser rapidamente chiarite tutte le posizioni degli interessati.

Il nuovo CdA di Alia Servizi Ambientali Spa, insediatosi nel dicembre 2020, confermando il massimo impegno per il rafforzamento degli obiettivi di sviluppo dell’azienda nel segno della sostenibilità ambientale e dell’economia circolare, assicurerà ogni sforzo per garantire la continuità operativa nel pieno rispetto delle norme e degli obblighi di servizio.

[alia spa— servizi ambientali]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email