“ALL’ALBA DI UNA NUOVA CIVILTÀ” CON ALEIDA GUEVARA E ANTONIETTA POTENTE

Flora Misitano e Aleida Guevara (in piedi) nella Chiesa di Santomato
Flora Misitano e Aleida Guevara nella Chiesa di Santomato

QUARRATA. Venerdì 27 marzo, alle 21, nella sala Zampini del Polo Tecnologico in piazza Agenore Fabbri, a Quarrata, Aleida Guevara e Antonietta Potente, parleranno di All’alba di una nuova civiltà, organizzato dalla Casa della Solidarietà-Rete Radié Resch, dal Comune di Quarrata e dall’Associazione La Sinistra.

Aleida Guevara (vedi), figlia di Ernesto “Che” Guevara, arriva a Quarrata per raccontare la sua esperienza e per parlare di suo padre che, seppure abbia perduto all’età di 7 anni allorché venne giustiziato in Bolivia, ha ancora presente nei suoi ricordi d’infanzia. Come il padre, anche Aleida è medico, e svolge la sua attività di medico pediatra presso l’ospedale Soler di Avana. Compiuti gli studi, ha fatto il medico volontario due anni in Angola, come il padre.

Impegnata nella politica cubana a vari livelli fa parte del corpo diplomatico dello stato caraibico. Aleida contribuisce alla gestione di una casa per giovani disabili all’Avana, dove svolge attività di volontariato. Da anni partecipa come intellettuale a conferenze, dibattiti e festival in tutto il mondo, raccontando la propria esperienza professionale e di vita.

Antonietta Potente, suora domenicana impegnata nella riflessione e nell’azione connessa ad una spiritualità ancorata al presente che unisce mistica e politica. Si interessa di temi legati all’ecologia e al genere ed è una teologa tra le più importanti all’interno del panorama italiano e latinoamericano.

[vermigli – rete radié resch]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento