allarme immigrazione. OVATTONI: “SONO ANNI CHE DENUNCIO LE PROBLEMATICHE LEGATE AL FENOMENO MIGRATORIO INCONTROLLATO”

“Quel 59% di denunce a carico di stranieri evidenzia la chiara e netta correlazione tra criminalità ed immigrazione”

Patrizia Ovattoni

PRATO. Sono diversi anni che mi batto per dimostrare come la presenza della clandestinità sia responsabile di molti reati che si consumano quotidianamente e di una illegalità sempre più diffusa in città — afferma Patrizia Ovattoni, consigliera comunale.
La sinistra ha sempre negato un legame tra immigrazione e delinquenza sebbene numeri e dati di fatto confermano tutto l’opposto — precisa la consigliera.
Su questo punto voglio ribadire quanto ho sempre sostenuto ovverosia che coloro i quali si ritrovano clandestini sul territorio italiano hanno “inevitabilmente” due strade: o delinquere oppure finire nelle maglie dello sfruttamento lavorativo.

Sono anni che sostengono questa tesi a fronte della quale la sinistra, in modo arrogante, ha sempre negato parlando di integrazione, buonismo e pietismo. Insomma una negazione assurda tanto quanto le politiche da loro messe in campo.
I risultati delle scellerate politiche delle porte aperte a tutti i costi poi producono numeri alquanto preoccupanti come questo 59% di denunce a carico di stranieri che va poi ad incidere pesantemente sulla tenuta dell’ordine e sicurezza pubblica della città.

Patrizia Ovattoni
Consigliere Comunale

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email