“ALTERNATIVA LIBERA”: «MERCATO COPERTO? DUE PESI, DUE MISURE»

Il mercato coperto di Montecatini
Il mercato coperto di Montecatini

MONTECATINI. Mentre leggiamo a mezzo stampa la posizione contrariata della Confesercenti, inerenti i Mercatini del fine settimana con le repliche degli Amministratori Locali “sconcertanti” visto che invece di rispondere alle affermazioni “preoccupanti” del Presidente dell’Associazione di categoria si limitano al classico comunicato di propaganda politica, ci è giunta notizia che al Mercato Coperto è in atto nei confronti dei commercianti interni, titolari degli affitti dei fondi commerciali presenti, una pressione al fine di ristrutturare il fondo dove svolgono la propria attività, tutto questo considerando che ormai siamo a fine concessione d’affitto e sembra che invece di continuare con un rinnovo del contratto in essere venga istituito un ulteriore bando di locazione.

Bene, partendo dal presupposto che questi commercianti ormai è una “vita” che sono presenti in quei fondi in alcuni casi sono succeduti i figli per continuare le attività di famiglia, e cosa non da poco hanno continuato a lavorare in un area come quella del Mercato sempre più depressa commercialmente parlando, solo per questo meriterebbero più considerazione.

Ecco invece la situazione che potrebbe prospettarsi o quantomeno la paura di taluni esercenti, che malgrado ogni sforzo profuso per rispondere alle esigenze sollevate dal Comune, con l’istituzione del Bando di assegnazione dei fondi del Mercato Coperto la possibilità di perderlo, considerando poi la richiesta economica cresciuta sostanzialmente.

Inoltre la questione diventa ancor più insopportabile se pensiamo che all’interno è presente un fondo destinato alla Apam-Federalberghi che utilizza “gratuitamente” per organizzare Eventi, che a sua volta ricevono contributi “pubblici”, durante il periodo stagionale o per altri eventi di degustazione culinaria, in pratica con la sola spese delle utenze dispongono di un fondo al Mercato Coperto. Invitiamo come sempre i cittadini a leggere gli atti amministrativi che sono:

È inutile dire che emerge palesemente un comportamento quantomeno “strano” dell’Amministrazione Comunale, se confermate le volontà sopra espresse, si permette, con un “gioco” politico propagandistico, siamo ad Aprile 2014 fine mandato “Bellandi one”, di dare contrattualmente un fondo al Mercato Coperto in uso gratuito per due anni, rinnovabili, ad una Associazione di categoria con la “copertura” degli Eventi culinari durante la stagione turistica, naturalmente con i contributi pubblici, e poi l’anno seguente si usa una sorta di “forzatura” nei confronti dei commercianti residenti stabilmente nei fondi del Mercato Coperto, inaudito.

Come si richiede di rilanciare l’area Mercato Coperto e poi potrebbe accadere questo? Quale strumento è stato usato per eventuale caso del genere? Questi sono i nostri commercianti, sono contribuenti che ogni giorno lavorano e rischiano i propri soldi e vanno tutelati e aiutati assolutamente con la loro presenza rendono più viva una zona della nostra città ormai cronicamente depressa da diversi anni. Chiediamo urgenti risposte all’Amministrazione Comunale sulla situazione del Mercato Coperto di Montecatini Terme, quali reali scelte sono state fatte e se c’è volontà “concreta” di ascoltare le richieste dei commerciati presenti nelle strutture del Mercato. Avete sempre parlato di trasparenza e correttezza amministrativa bene è arrivato il momento di dimostrarlo.

L’impegno è ciò che distingue chi fa da chi Sogna
Gruppo Alternativa Libera Montecatini Terme

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento