AMBULANZE, IL SOCCORSO NON DEVE PAGARE PEDAGGIO

Lo rivendicano l’On. Edoardo Fanucci e altri trenta colleghi del Pd

SOCCORSOROMA. L’On. Fanucci scrive:

Ho depositato un’interpellanza urgente, sottoscritta da trenta parlamentari del Partito Democratico, rivolta al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti a sostegno di Anpas, della Pubblica Assistenza e delle associazioni di volontariato che operano nel settore socio-sanitario.

Dal prossimo 2 ottobre, infatti, la Società Autostrade ha confermato la disdetta dell’accordo per il rilascio di telepass esenti in modo permanente. La decisione è stata assunta in modo unilaterale e le nuove modalità rischiano di mettere in grave difficoltà le organizzazioni di volontariato, da oltre cento anni impegnate quotidianamente nel trasporto e nella presa in carico dei cittadini malati o infortunati. Circa 2962 telepass, oggi in dotazione sulle Ambulanze e sui veicoli di soccorso avanzato delle Associazioni di Pubblica Assistenza e della Misericordia, saranno disattivati, col rischio di seri problemi nei transiti e nell’accesso ai tratti autostradali.

Il sostegno e l’adesione immediata di moltissimi deputati del Partito Democratico ha dato modo di presentare l’interpellanza in tempi estremamente rapidi: mi auguro che la risposta del governo sia altrettanto efficace e tempestiva. È nostro dovere consentire alle Associazioni di Volontariato, alle Pubbliche Assistenze e alle Misericordie di operare in massima sicurezza e nelle migliori condizioni possibili.

[comunicato on. fanucci]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento