AMIANTO IN BREDA: FIRMATO L’ACCORDO AZIENDA-LAVORATORI

L'ingresso della Breda
L’ingresso della Breda

PISTOIA. Stamattina l’assemblea dei lavoratori ha approvato l’ipotesi d’accordo siglata ieri notte, al termine del lunghissimo incontro durato circa 14 ore, convocato dal sindaco Samuele Bertinelli con i rappresentanti dei lavoratori, l’azienda (con l’ingegner Manfellotto in video collegamento continuo) e il Dipartimento di Prevenzione dell’Asl3.

“La dolorosissima vicenda dell’amianto alla Breda – afferma il sindaco di Pistoia Samuele Bertinelli – non può interessare soltanto i lavoratori dello stabilimento, ma riguarda l’intera città. Ho dunque ritenuto giusto e doveroso che il sindaco seguisse da vicino e personalmente l’evolversi di tutta la situazione e intervenisse, anche direttamente, con la convocazione dell’incontro di ieri, per raggiungere un’intesa che, nel preservare, seppur in forme diverse, gli impegni produttivi dell’azienda, fosse soprattutto capace di garantire la massima trasparenza e l’attivazione di misure precauzionali tali da assicurare a tutti i lavoratori – nessuno escluso – piene garanzie per la propria salute e per la propria sicurezza.

“Sono dunque soddisfatto per il larghissimo consenso raccolto all’assemblea di fabbrica di stamattina dall’ipotesi di accordo raggiunta ieri notte, per la quale è giusto sottolineare la responsabilità e la disponibilità ad un confronto vero e costruttivo sia dell’attuale direzione di AnsaldoBreda che, ancora una volta, dei lavoratori”.

E aggiunge: “Voglio in ultimo ringraziare il personale della Asl che è stato presente fino a tarda notte all’incontro di ieri, offrendo alla discussione un costante e qualificato contributo professionale”.

Informato mercoledì sera da alcuni lavoratori che le analisi eseguite all’interno del magazzino centrale di AnsaldoBreda mostravano la presenza di alcune tracce di amianto, il sindaco, dopo aver contattato telefonicamente uno dei Responsabili dei Lavoratori per la Sicurezza, ha convocato i vertici aziendali ad un incontro, che si è tenuto nella mattinata di venerdì 11 luglio. In quest’occasione il sindaco ha chiesto loro la trasmissione di tutti i risultati delle analisi effettuate e ha chiarito loro che la città avrebbe preteso massima trasparenza, piena tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori in tutto lo stabilimento e documentate garanzie circa la professionalità di tutti coloro che sono intervenuti e che interverranno nella fabbrica per effettuare le analisi e per eseguire i lavori. Richieste, queste, anticipate telefonicamente – già nel pomeriggio di giovedì 10 – all’AD di AnsaldoBreda Maurizio Manfellotto.

Sempre giovedì 10 luglio il sindaco ha anche chiesto all’Asl – e segnatamente al Dipartimento di Prevenzione – una valutazione tecnica sulle eventuali potenzialità di rischio per la salute dei lavoratori.

Il Sindaco Bertinelli [foto Uff. stampa Comune]
Il Sindaco Bertinelli [foto Uff. stampa Comune]
Appurato come le analisi fin qui effettuate rassicurino circa le condizioni di salubrità degli ambienti, il sindaco, perfettamente consapevole di cosa rappresenti per la città la vicenda-amianto alla Breda, ha inteso seguire personalmente l’evolversi della situazione, in rapporto costante con l’Asl, l’azienda e l’Rls aziendale, per assicurarsi che venissero pienamente e tempestivamente fornite alla città tutte le informazioni e tutte le garanzie sulla salute dei lavoratori.

Ieri mattina, dopo essere stato contattato da alcuni lavoratori, si è recato nello stabilimento per una riunione con Rls ed Rsu. È poi stato invitato ad intervenire all’assemblea dei lavoratori, in agitazione dal giorno prima, a conclusione della quale ha deciso di convocare sul momento un incontro con i vertici aziendali, la rappresentanza dei lavoratori ed il Dipartimento di Prevenzione dell’Asl3.

L’incontro, tenutosi in stabilimento a partire dalla tarda mattinata di ieri, si è concluso alle una di notte quando i rappresentanti sindacali e l’azienda, alla presenza del sindaco, del funzionario e del dirigente del Dipartimento di Prevenzione dell’Asl, hanno firmato il verbale della riunione contenente l’ipotesi d’accordo stamattina approvata dall’assemblea dei lavoratori.

[comune pistoia]

 

ENRICO BALDI E ALESSANDRO GIOVANNELLI

 

Il Circolo AnsaldoBreda e l’Unione comunale Pd di Pistoia esprimono profonda soddisfazione per il raggiungimento di un accordo storico tra le organizzazioni sindacali e AnsaldoBreda sulla delicatissima questione dell’amianto e della bonifica di tutte le strutture a rischio.

AnsaldoBredaLa lunga e difficile negoziazione (vissuta con grande partecipazione dalle maestranze interne e dell’indotto e alla quale hanno dato un importante contributo le Rsu e Rsl aziendali) si è risolta in un esito largamente positivo anche grazie all’apporto determinante del Sindaco Bertinelli, che ha seguito personalmente ogni passo della vicenda favorendo lo scioglimento dei nodi più complessi.

Già dal verbale di riunione emerge chiaramente l’affermazione della centralità della tutela della salute dei lavoratori. Solo il superamento definitivo dell’annosa problematica dell’amianto potrà consentire di tenere fermi gli obiettivi di produttività e il rispetto degli impegni contrattuali assunti, il “patrimonio industriale” che potrà permettere all’azienda di concentrarsi sul futuro in una fase delicatissima per le sorti non soltanto di AnsaldoBreda, ma dell’intera industria del ferrotranviario nel nostro Paese.

Il Segretario del Circolo Pd AnsaldoBreda, Enrico Baldi
Il Segretario dell’Unione Comunale Pd di Pistoia, Alessandro Giovannelli

 

MARCO NICCOLAI E SIMONE FRAGAI

 

Amianto allo stadio di Pistoia
Allarme amianto

Esprimiamo forte soddisfazione per l’accordo raggiunto tra le organizzazioni sindacali ed AnsaldoBreda, ottenuto dopo una lunga negoziazione a cui non è mancato l’importante supporto delle ​ istituzioni locali e dei nostri rappresentanti istituzionali al fine di una positiva conclusione della vicenda.

L’accordo tutela la salute dei lavoratori quale valore primario e irrinunciabile e salvaguarda anche la capacità produttiva dello stabilimento in un momento straordinariamente delicato per il futuro dell’azienda, anche rispetto alla futura composizione societaria. Una fase che, grazie a questa intesa, potrà essere dunque affrontata ponendo unicamente al centro delle valutazioni le questioni del rilancio
produttivo.

Marco Niccolai, Segretario Provinciale Pd Pistoia
Simone Fragai, Resp. Economia Pd Provinciale

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento