amministrative montemurlo. GRANDE PARTECIPAZIONE IN SALA BANTI PER LA COALIZIONE A SOSTEGNO DI SIMONE CALAMAI

Il candidato a sindaco: “Sguardo rivolto ai giovani con nuovi spazi, all’ambiente e alla tutela degli animali”
Simone Calamai

MONTEMURLO. Continua la campagna elettorale del candidato a sindaco della coalizione di centrosinistra di Montemurlo, Simone Calamai. Grande partecipazione, lunedì scorso, in Sala Banti, all’evento di presentazione di tutti i 47 candidati consiglieri delle tre liste della coalizione a sostegno di Calamai.

Un’occasione, quella di lunedì, per presentare alla città anche i principali punti del programma elettorale. Tra questi, una grande attenzione verso i giovani per i quali la volontà è quella di realizzare nuovi spazi a loro dedicati, e per lo sviluppo della loro creatività. Anche per questo, il Comune si è proposto di superare un utilizzo scorretto, negli ultimi anni, dell’area verde di via Puccini.

“Un’area fondamentale nel centro di Oste, che è in riqualificazione e verrà riportata all’uso per il quale è stata realizzata – spiega Simone Calamai — .Sarà un’area per il gioco del calcio, a fruizione libera, per i ragazzi della frazione, un luogo di aggregazione e socializzazione. Un intervento in collaborazione con il Circolo di Oste per controllare l’area e, al tempo stesso, in un’ottica di grande attenzione verso tutta la cittadinanza, a partire proprio dai più giovani”.

Il gruppo dei candidati con Calamai

Particolare importanza, poi, sarà riservata all’ambiente. “Vogliamo migliorare ancora il servizio di raccolta rifiuti – sottolinea Calamai —, ottimizzandone i costi e sviluppando il sistema di premialità dei comportamenti virtuosi dei cittadini, come quelli derivanti dall’utilizzo del Centro di raccolta di Oste. Significativa già la riduzione per i residenti, di circa il 4%, del piano finanziario e della tariffa della Tari. Risultati importanti derivanti da un’attenta programmazione del servizio e dall’impegno dei montemurlesi nel fare la raccolta differenziata”.

E poi, sull’arricchimento delle dotazioni del territorio, tra le altre cose, un occhio attento anche alla tutela e al benessere degli animali. “Di recente – aggiunge Calamai – sono state realizzate e migliorate due nuove aree per la sgambatura cani: una nuova nei giardini di via Micca e un’altra, che è stata ampliata, nei giardini di via San Babila, a Oste.

Quest’ultima è stata resa più grande, perché ci siano più spazi per la sgambatura, anche sezionabili in due parti per prevedere la permanenza di cani di diversa taglia nello stesso momento”. “Queste – precisa – si aggiungono ad altre due aree per la sgambatura realizzate, negli ultimi anni, nei giardini di via Palagrane e in quelli di via Bicchieraia”. “Lo scopo – conclude Calamai — è quello di un’attenzione particolare al benessere dei cani”.

[mt — calamai sindaco]

 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email