«ANDATE E RITORNI», ANTOLOGICA DI MARCELLO SCUFFI

In una cinquantina di opere oltre 40 anni di lavoro. Giovedì 18 l’inaugurazione
Il manifesto della mostra
Il manifesto della mostra

QUARRATA. Dopo più di dieci anni Marcello Scuffi torna con i suoi quadri a Quarrata, nello spazio espositivo del Polo Tecnologico “Libero Grassi” in Piazza Agenore Fabbri. Per questa esposizione “piccola antologica”, come lui stesso l’ha definita, Marcello Scuffi ha selezionato cinquanta opere che ripercorrono i temi e la cifra stilistica che hanno caratterizzato oltre quaranta anni di lavoro: il circo, il mare, il treno, le nature morte. La mostra antologica sarà inaugurata giovedì 18 settembre alle ore 18, alla presenza del Sindaco Marco Mazzanti, e rimarrà aperta fino al 19 ottobre.

“Tra i tesori della nostra città – commenta il Sindaco Marco Mazzanti – vi è senz’altro la creatività di Marcello Scuffi; per questo sono davvero orgoglioso di ospitare una sua antologica. Le sue opere sono presenti in prestigiose collezioni e sono apparse in numerose mostre collettive e personali, anche all’estero. Oggi Marcello torna nella sua città, non solo come quarratino ma anche e soprattutto come artista, e spero davvero che i suoi, i nostri, concittadini apprezzino questa opportunità”.

MARCELLO SCUFFI, Andate e ritorni”. 18 settembre – 19 ottobre 2014. Salone Espositivo Polo tecnologico “Libero Grassi”, Piazza Agenore Fabbri – Quarrata. inaugurazione giovedì 18 settembre ore 18. orari di apertura della mostra: giovedì e venerdì ore 16-19; sabato e domenica 10-12 e 16-19.

Notizie Biografiche. Marcello Scuffi è nato a Tizzana il 25 settembre 1948. Ha mostrato la sua passione per il disegno e la pittura ancora giovanissimo. Autodidatta, dipinge con continuità dal 1970 e, dal 1973 si dedica esclusivamente alla pittura. Fin dall’inizio della sua attività artistica è apparso in varie collettive e in numerose personali.

Nel 1977 e nel 1981 ha vissuto e dipinto a Bruxelles. Negli ultimi anni vive tra Quarrata e la Versilia. Le sue opere sono note ed apprezzate non solo in Italia, ma anche all’estero, in particolare in Francia, in Belgio, in Svizzera. La sua pittura ha suscitato, costantemente, l’attenzione di critici d’arte e di intellettuali che hanno spesso pubblicato saggi e studi su di essa.

[comunicato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento