anve. MARCO CAPPELLINI RIELETTO PRESIDENTE

Convegno Anve
Convegno Anve

PISTOIA. Nei giorni 3 e 4 giugno, in occasione – Premio Stefano Capitanio, si sono tenuti l’assemblea, il Congresso e gli eventi Anve che hanno portato a numerose novità e al festeggiamento dei primi 10 anni dell’associazione.

Infatti, il giorno 3 giugno si è tenuta l’assemblea dei soci in cui si sono tenute le votazioni per il rinnovo del consiglio direttivo in carica fino al 2018.

Questi gli eletti con la relativa distribuzione geografica:

  • Acciarri Alfredo (Marche)
  • Aumenta Giuseppe (Lazio)
  • Bortolazzi Fabiano (Veneto)
  • Buemi Gianluca (Puglia)
  • Buongiovanni Gabriele (Toscana)
  • Capitanio Leonardo (Puglia)
  • Cappellini Marco (Toscana)
  • D’Adda Gianpietro (Lombardia)
  • Faro Mario (Sicilia)
  • Fasano Patrizia (Liguria)
  • Giambò Antonino (Sicilia)
  • Imperatore Giovanni (Campania)
  • Pagliani Luigi (Umbria)
  • Pinto Moreno (Abruzzo)
  • Zacchera Paolo (Piemonte)

Subito dopo le elezioni dei 15 consiglieri, l’assemblea è stata chiamata a votare il nuovo presidente e, al riguardo, è stato formalmente nominato e confermato all’unanimità il presidente uscente Marco Cappellini.

“Sono onorato di poter proseguire il cammino iniziato due anni fa – ha detto Marco Cappellini – l’Anve è ormai una delle realtà associative più importanti e strutturate a livello italiano nel vivaismo, con proiezione e collaborazioni internazionali con le associazioni più importanti a livello mondiale. Ringraziando tutti i soci e tutti quelli che, anche prima di me, si sono adoperati per creare e poi rafforzare l’associazione, oggi, a distanza di 10 anni dalla nascita, abbiamo fatto tanto cammino insieme, portando tanti risultati e benefici al settore. Con i fatti, e non con le parole, abbiamo dimostrato concretezza e ci siamo guadagnati stima e considerazione di tante nuove aziende e distretti e delle istituzioni”.

Vincitori Premio Stefano Capitanio
Vincitori del Premio Stefano Capitanio

A seguire si è tenuto il congresso Anve in cui sono state presentate le attività interne e le società di servizio convenzionate con l’associazione. È intervenuto il segretario Edoardo Sciutti il quale ha presentato ai presenti le opportunità offerte dalla nuova certificazione di processo VivaiFiori, il nuovo portale Phytoweb ricco di informazioni doganali e fitosanitarie per esportare nei paesi extra europei e co-finanziato da Ice/Agenzia e Mise, il database botanico per consultare 1.500 varietà vivaistiche e l’accordo di Infodesk per la certificazione Mps Abc.

Relativamente al portale Phytoweb, è intervenuta anche l’agenzia Ice tramite il suo rappresentante Marcello Gentile che ha altresì esposto le attività volte all’internazionalizzazione che essa propone alle imprese, in particolare quelle del mezzogiorno grazie ai fondi disponibili dal piano Export sud.

Molto interessante l’intervento di Padova Fiere che ha presentato il programma e le proposte commerciali riservate ai soci per il prossimo Flormart previsto dal 21 al 23 settembre.

Successivamente il Congresso si è arricchito degli interventi delle seguenti società di servizio:

  • Nilton Meoni, Aib Broker: polizza agevolata multirischio vivai, polizza crediti, analisi portafoglio assicurativo aziendale
  • Luca Rossi, Etexia Srl: nuove opportunità di incentivi per l’efficienza energetica nelle aziende florovivaistiche
  • Stefano Piacentini, S.E.E. – società energetica europea: gestione e revisione dei costi energetici
  • Marco Coletta e Antonio Fragnelli, Uhy Bompani Srl: finanziamenti pubblici europei e nazionali e gestione del rendiconto finanziario con certificazione dei costi eleggibili, asseverazione del business plan per le richieste di finanziamento presso gli istituti di credito
  • Antonio Tomasi, Euler Hermes Collection: recupero crediti in Italia e all’estero
  • Maria Lanza e Chiara Giubbani, studio Giacchetti Marchionni & Patners: un’ipotesi di moderna collaborazione tra professionista e azienda: due diligence legale
  • Emanuele Briganti, Pc System: Digital Trasformation nelle aziende florovivaistiche

Il pomeriggio è proseguito con la convocazione del primo consiglio direttivo in cui sono stati nominati, su proposta del presidente, il vice presidente nella persona di Leonardo Capitanio e il tesoriere nella persona di Antonino Giambò. Il consiglio direttivo è dunque composto dai rappresentanti di importanti aziende quali Vivai Acciarri, Vivai Aumenta, Arena Vivai, Vivai Buemi, Buongiovanni Vivai Piante, Vivai Capitanio Stefano, Giorgio Tesi Group, Vivai d’Adda Gianpietro, Piante Faro, Terra Alta, Sicilia Verde, Vivai Imperatore, Ideaverde, Vivai de Laurentiis, Compagnia del Lago Maggiore.

Congresso Anve
Il congresso Anve

Si ricorda che Anve è composta da un network di oltre 800 aziende rappresentative di tutte le regioni d’Italia a vocazione florovivaistica e garantisce dunque la massima distribuzione territoriale a livello nazionale.

In serata si è tenuta la cena di gala con tutti i presenti in cui il presidente Cappellini, in occasione del decennale di Anve e per l’impegno profuso per la nascita dell’associazione, ha consegnato una targa di riconoscimento al presidente fondatore Maurizio Lapponi e due targhe commemorative dei soci fondatori Stefano Capitanio e Giorgio Delfino.

Il giorno seguente 4 giugno si è invece tenuto il convegno dal titolo “Il futuro produttivo e commerciale del florovivaismo: nuovi scenari di sviluppo determinati dalle normative europee”. I relatori hanno dunque approfondito gli aspetti legati alla sicurezza fitosanitaria e alla prossima normativa sul Plant Health ed hanno inoltre dato tutte le novità sulla situazione relativa all’emergenza Xylella fastidiosa e sulla ricerca scientifica in atto per debellare tale piaga. Questi gli interventi del convegno moderato dal capo redattore del Tg 5 Giuseppe de Filippi:

  • Intervento introduttivo del presidente Anve
  • Gianluca Nardone, dipartimento agricoltura, sviluppo rurale e tutela del mare, Regione Puglia
  • Nicola Caputo, commissione Agricoltura del Parlamento Europeo
  • Didier Ousset, ricercatore biomolecolare e coordinatore del Consorzio internazionale Lubixyl
  • Silvio Schito, Osservatorio fitosanitario, Regione Puglia
  • Mario Monopoli, portavoce dell’onorevole Paolo de Castro

Il convegno si è infine concluso con la consueta assegnazione dei premi di laurea “Stefano Capitanio” che, per la prima volta dalla costituzione della borsa di studio, ha visto tre vincitori anziché due. Infatti, per le tesi magistrali, sono stati premiati i due seguenti laureati in quanto meritevoli di aver ottenuto lo stesso punteggio:

  • Nicolò Pagliani, laureato presso l’Università di Bologna con la tesi dal titolo “Logistica e competitività nel comparto vivaistico ornamentale: il posizionamento degli operatori”.
  • Chiara Aglietti, laureata presso l’Università di Firenze con la tesi dal titolo “Messa a punto della tecnica Lamp per ladiagnosi di Phytophthora ramorume Xylella fastidiosa”.

Per la tesi triennale è stata invece premiata la seguente laureata:

  • Lucrezia Lopes, laureata presso l’Università di Firenze con la tesi “La corte delle stagioni: progetto di giardino pubblico per la riqualificazione di piazza dello Spirito Santo a Pistoia”

La giornata si è conclusa con la visita al giardino botanico presso la struttura ospitante dei Vivai Capitanio Stefano con l’augurio di altrettante attività e prospettive di sviluppo.

Anve è l’unica associazione nazionale dei vivaisti operante a livello nazionale e internazionale. Anve, per quanto consapevole dell’importanza strategica dell’esportazione, non si rivolge solo ai vivaisti esportatori, ma opera a tutela degli interessi di tutti i vivaisti italiani.

Anve offre servizi di sostegno e di tutela ai vivaisti ed è un efficace strumento rappresentativo delle aziende vivaiste italiane per dialogare con le istituzioni nazionali ed estere. L’associazione è stata costituita su volere degli operatori del settore interessati ad avere accesso ad informazioni più specifiche e mirate sulla loro attività e a partecipare a tavoli di consultazione settoriali, tanto in Italia quanto in Europa, come anche oltre i confini dell’Ue.

[fondatori – anve]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento