APRE IN TOSCANA IL PRIMO CENTRO MEDICO MULTIDISCIPLINARE DEL DIMAGRIMENTO

Dottori e personal trainer insieme per prevenire i rischi del fai date. Re-Evolution Body ha aperto a Prato in via del Romito. Uno staff di oltre dieci medici e personal trainer, provenienti dalla province di Prato, Pistoia e Firenze, hanno unito le forze per prevenire i rischi conseguenti a diete estreme fai da te

Nella foto il gruppo di medici

PRATO. Nasce il primo centro medico multidisciplinare del dimagrimento della Toscana. Ha aperto a Prato in via del Romito, ad angolo col vicolo del Menichino. Si chiama Re-Evolution Body e ha rilanciato un fondo sfitto da anni, riqualificandolo con ambulatori e con un’adiacente sala per l’attività motoria in uno spazio di oltre 200 metri quadri.

Il centro medico ha ottenuto l’accreditamento in Regione Toscana e l’autorizzazione all’attività da parte del Comune di Prato.
Ad aprire il centro multidisciplinare sono stati gli imprenditori pratesi Massimo Russo e Laura Luconi, e quello pistoiese Diego Palandri, tutti provenienti dal settore. La caratteristica unica in Toscana del centro medico è appunto quella di avere al proprio interno ogni tipo di professionalità medica legata all’aiuto per la perdita di peso. Troviamo così nutrizionista, ortopedico, fisioterapista, endocrinologo, psicologo, chirurgo estetico, medico sportivo, diabetologa, medico di base, dermatologo e a breve arriverà anche l’accreditamento in Regione Toscana per un bariatra, un cardiologo, un ginecologo e uno psichiatra.
“Durante gli anni di professione ho avuto la possibilità di conoscere tante persone che al di là di un aiuto per rimettersi in forma avevano problemi che necessitavano di essere seguiti anche dalla medicina specialistica – spiega Russo—-. Un duplice ruolo però non sempre facile da configurare perché troppo spesso il mondo del fitness non dialoga in stretto contatto con quello medico. E così abbiamo deciso di creare un unico centro dove all’interno ci fosse un gruppo multidisciplinare di medici, e a fianco una serie di istruttori di scienze motorie”.
Il paziente quindi verrà seguito fin dal primo momento con una visita medica da parte dell’endocrinologo per avere una situazione complessiva dello stato clinico ed effettuare una serie di esami per comprendere nel dettaglio quali sono le necessità specifiche.

I tre imprenditori che hanno creduto nel progetto

A seguire il paziente verrà indirizzato verso lo specialista di riferimento e di pari passo nella struttura adiacente per iniziare l’attività motoria con un personal trainer.
“Il sovrappeso è un problema di salute che deve essere valutato in ambito medico – spiega l’endocrinologa Lisa Di Medio —. Una visita medica è fondamentale per l’inquadramento del paziente, anche perché l’obesità può essere la conseguenza di una disfunzione ormonale.

Serve quindi uno specialista in grado di inquadrare nel dettaglio la situazione. Vogliamo ricordare a tutti i grossi rischi derivanti dal fai da te, che non solo può portare a non risolvere i problemi di eccesso di peso ma addirittura peggiorare le cose”.
L’obiettivo del centro medico non è soltanto la perdita di peso ma anche l’acquisizione di uno stile di vita che permetta nel tempo di mantenere una forma fisica adeguata. Il rischio di fronte a diete drastiche o all’uso di farmaci errati è quello di vedere peggiorare la propria situazione clinica.
“È fondamentale entrare in un percorso dove si viene seguiti in ogni singolo aspetto del dimagrimento – prosegue Fabio Scovacricchi, dietista e nutrizionista —, avendo al proprio fianco esperti in grado di curare tutte le problematiche del paziente.

L’obiettivo finale è quello del miglioramento dello stato di salute. Quando si dimagrisce va ricordato che è un processo complesso, durante il quale bisogna puntare al calo della massa grassa ma anche al mantenimento di quella muscolare. È opportuno inoltre valutare tutte le patologie, perché non tutte le diete possono essere portate avanti da ogni paziente”.
Il centro medico si occupa dell’aspetto della salute del paziente ma anche del benessere fisico e visivo. Perdere peso spesso può comportare altri problemi come ad esempio quelli estetici derivanti dall’eccesso di pelle. E qui entra in azione il chirurgo estetico. Non solo. Il sovrappeso porta con sé varie patologie alla struttura ossea del paziente e per questo nel centro ci sono fisioterapista e ortopedico.
“Al paziente fin dall’inizio del percorso diamo un’idea di ciò che dovrà affrontare una volta perso peso – conclude Andrea Mori, specialista in chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica —. L’obiettivo finale è il ripristino fisiologico naturale della conformazione corporea che si era persa con l’aumento di peso”.
Il centro medico di via del Romito è aperto dal lunedì al sabato mattina. La prima consulenza conoscitiva è gratuita. “Durante il percorso di dimagrimento ci possono essere momenti difficili o in cui si perde motivazione – sottolinea la psicologa Nicoletta Giaquinta —. Per questo c’è bisogno di essere motivati e sostenuti da esperti, elaborando le strategie più efficaci per raggiungere l’obiettivo finale.

Al termine del percorso si otterrà un miglioramento del rapporto con se stessi, col proprio corpo e col cibo, mangiando con più libertà ciò che piace senza sensi di colpa”.

[stefano de biase]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email