ARCA PUCCINI 2016, GRAN FINALE CON GLI ISTITUTI RAGGRUPPATI

Murale, Bruno
Murale, Bruno

PISTOIA. Arca Puccini 2016, l’annuale festival degli Istituti Raggruppati della città di Pistoia, chiude l’edizione di quest’anno con una serie di appuntamenti previsti per domenica 6 novembre.

Si inizia la mattina alle 11 nella sede degli Istituti Raggruppati di Pistoia, vicolo del Malconsiglio 4, con un incontro fortemente voluto dagli organizzatori del Festival sullo stato dell’arte delle attività degli Istituti e sul rapporto con il territorio.

Nel pomeriggio, alle 18, Arca Puccini si sposta nello studio del tatuatore e illustratore Gigi Fagni, la Pekaboo Tatoo Gallery, per un incontro introduttivo sulla tecnica serigrafica con Andrea Baldelli di Corpoc, serigrafia artigianale di Bergamo; a seguire, alle 19 gran finale con live-set di Luca Sigurtà che presenta il suo progetto Warm Glow.

Vi ricordiamo inoltre che negli spazi della Pekaboo Tatoo Gallery è possibile visitare la mostra Media Skin, sui lavori del tatuatore e illustratore Gigi Fagni, a cura di Federico Fiori e Francesca Lenzi (Nub Project). E che fino al 20 novembre è aperta la mostra Cinema Zenit di Andrea Bruno, realizzata dal Festival, alla libreria Lo Spazio in via dell’Ospizio a Pistoia.

Luca Sigurtà
Luca Sigurtà

Tutti gli eventi e le mostre sono gratuiti. Maggiori info alla pagina fb dell’associazione The Year Punk Broke: https://www.facebook.com/yearpunkbroke/

Luca Sigurtà. Il lavoro, la firma e la faccia di Luca Sigurtà appaiono lungo le strade dell’underground musicale italiano da parecchi anni. Ha suonato in progetti come Harshcore e Luminance Ratio, si è formato a partire da un regime più strettamente noise per passare presto a usare una varietà di suoni, stratificazioni elettroniche e suggestioni astratte ma decisamente più ampie.

Ha firmato un certo numero di dischi, e il suo ultimo album, in cui si sentono decisi e maturi i frutti di una ricerca decennale, è uscito per la label polacca Monotype con il titolo Warm Glow.

È un disco solo apparentemente quieto, basato soprattutto sulla granulosità rumorosa di nastri riverbero. In realtà suona teso come una ricerca di pace e riposto in uno spazio freddo ma allagato di luce. La materialità di quello spazio, le sue fondamenta, i confini, le mura, sono generate da ritmiche dub profondissime, ma che a volte si sflilacciano fino a perdere completamente la necessità di muoversi e trovano risoluzione nella nuvola magnetica dell’immanenza.

Pekaboo, serata del 23 ottobre scorso
Pekaboo, serata del 23 ottobre scorso

Lo straniamento spettrale generato dallo slabbramento dei campioni si ferma sempre a un passo dallo struggimento, e a quel punto torna puntualmente a riflettere su se stesso.

Corpoc è uno studio serigrafico artigianale di Bergamo attivo dal 2010 e declinato in tre attività: lavori di grafica e di stampa serigrafica su commissione realizzati in numerosi supporti, produzioni proprie e workshop di serigrafia più o meno strutturati, dalla semplice dimostrazione di stampa all’incisione del telaio.

Arca Puccini è realizzata da Istituti Raggruppati a cura di The Year Punk Broke.

Con il patrocinio del Comune di Pistoia, con il sostegno dell’Associazione Arcobaleno, in collaborazione con: Il Funaro, Presente Italiano, Nub, libreria Lo Spazio in via dell’Ospizio, Canicola.

[giulia bussotti]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento