ARCETRA QUARTET E VOCAL BLUE TRAINS CONCLUDONO IL SERRAVALLE JAZZ 2019

Artecetra 1

SERRAVALLE. Gran finale, mercoledì 28 agosto, alla Rocca di Castruccio, nel Comune di Serravalle pistoiese, per la diciottesima edizione del Serravalle Jazz Festival.

Saranno ArteCetra Quartet e i Vocal Blue Trains Gospel a chiudere le quattro intense giornate, promosse da Associazione Teatrale Pistoiese con la direzione artistica di Maurizio Tuci, il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia e del Comune di Serravalle Pistoiese. L’ingresso al concerto, che inizierà come gli altri alle 21 in punto, è gratuito fino a esaurimento posti.

L’ultima serata presenterà in apertura un progetto originalissimo legato all’attività del leggendario Quartetto Cetra: Rebecca Scorcelletti, presente al Serravalle Jazz già nella seconda edizione del 2003 e nella speciale edizione del 2007 tutta dedicata all’indimenticabile Billie Holiday, è a capo di Artecetra Quartet, gruppo di intraprendenti cantanti e musicisti che si è assunto l’onere di ricostituire il mitico quartetto swing italiano degli anni ‘50 e ‘60. Insieme a Rebecca ci saranno Edoardo Rosadini (voce), Andrea Sacchettini (voce), Ferruccio Scorcelletti (voce), Antonino Siringo (pianoforte), Nino Pellegrini (contrabbasso), Andrea Melani (batteria).

ArteCetra Quartet è un progetto originale che, salvo un cameo del 2018, debutterà al Serravalle Jazz di quest’anno con l’intenzione di arrivare puntuale al 2020, quando ricorrerà il centenario della nascita di due delle quattro colonne portanti dell’intramontabile Quartetto Cetra, Virgilio Savona e Lucia Mannucci.

Ecco come il gruppo di artisti racconta la nascita del progetto:

Niente di tutto questo sarebbe stato possibile senza la disponibilità del figlio di Virgilio e Lucia, Carlo Savona, che ha aperto le porte del suo archivio ad un gruppetto di amici e musicisti a lui sconosciuti; senza una comune, amorosa passione per la testimonianza artistica che il Quartetto Cetra ha lasciato nella cultura musicale italiana, senza, infine, l’entusiasta ospitalità del Serravalle Jazz di Maurizio Tuci, padrino ideale di questo progetto ambizioso.

Rebecca Scorcelletti

Alla sua definizione hanno contribuito l’idea della cantante Rebecca Scorcelletti e la direzione artistica del pianista Antonino Siringo.

Altro gruppo di notevole impatto e qualità sarà quello che chiuderà il festival, ovvero il Vocal Blue Trains Gospel, una straordinaria formazione gospel fiorentina, già ospiti della 40esima edizione del Festival Blues da poco conclusa.

I Vocal Blue Trains sono un gruppo vocale polifonico di trentasette membri, fondato e diretto da Alessandro Gerini, cantante e arrangiatore italo-polacco. Una realtà poliedrica che sposa l’impronta corale del gospel e della polifonia tradizionale con le moderne sonorità della musica elettronica e dell’ambient house.

In due anni hanno attirato attenzione a livello nazionale e internazionale, grazie a importanti collaborazioni con artisti come Paul Phoenix (King’s Singers), Gigi Proietti, Neri Marcorè, Sergio Sylvestre, Modà ed Equipe84.

Il progetto conta oltre 60 concerti in Italia, Europa e Asia, e vanta prestigiose partecipazioni ad alcuni tra i più importanti festival internazionale come il Wien International Festival for Choirs and Orchestras (Austria), il Prague Advent Choral Meeting (Repubblica Ceca) ed il Jeju International Choir & Symposium 2018 (Corea del Sud) e Moscow Sounds 2019 (Russia).

I Vocal Blue Trains

Con l’uscita della cover di Smells Like Teen Spirit dei Nirvana, il coro si è imposto all’attenzione di pubblico e stampa ottenendo migliaia di visualizzazioni e collezionando altrettanti followers sui principali canali social. Nel 2018 il gruppo ha lanciato l’attesissimo secondo singolo, un arrangiamento in chiave elettronica di Lonely Boy dei Black Keys.

Il gruppo ha recentemente iniziato una collaborazione con Paul Phoenix, vocal coach di fama mondiale e leader attuale di Purple Vocals, come “Artist in Residence”. La partnership prevede sessioni di registrazione e workshop.

Gran finale anche per i seminari all’Oratorio della Vergine Assunta di Serravalle Pistoiese.

Mercoledì 28 agosto, alle 18, Carlo Savona, figlio di Lucia Mannucci e Antonio Virgilio Savona, due dei componenti, assieme a Felice Chiusano e Giovanni “Tata” Giacobetti, del mitico Quartetto Cetra. Savona ricostruirà brevemente la storia del celebre gruppo, attraverso il loro repertorio jazz e le loro canzoni americane.

Gli spettacoli sono garantiti anche in caso di pioggia, ma col maltempo si svolgeranno in un’altra location. Nelle quattro serate del festival è previsto un servizio gratuito di bus navetta (parcheggio Masotti / Serravalle paese) dalle 20.30 alle 00.30.

Per ulteriori informazioni contattare l’Ufficio Cultura (0573 917204) e l’Ufficio Informazioni Turistiche (0573 917308 o 0573 21622) del Comune di Serravalle Pistoiese.

È possibile consultare anche la pagina Facebook @SerrJazz.

www.serravallejazz.it

www.teatridipistoia.it

www.fondazionecrpt.it

[sichi/notari — target]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email