armadi. NEROZZI VUOLE APRIRLI. VEDREMO IL “CIMMITER’ ’E FFUNTANELLE” DI NAPOLI?

L'indiscrezione da cui è partito il consigliere sarebbe giunta dal nostro fastidiosissimo quotidiano. Alla nuova segretaria, forse, verranno i "capelli bianchi"...
Alfredo Fabrizio Nerozzi ha trovato uno scheletro della dottoressa D’Amico

 

AGLIANA. Nella cittadella fortificata della legalità e della trasparenza, vanto dei comunisti della Piana da sempre, gli scheletri continuano a uscire dagli armadi.

Il Consigliere di opposizione Fabrizio Nerozzi (anche se d’opposizione o forse proprio per questo) sembra averne trovato un altro e grosso, con dei risvolti di ipotesi penali di tutta considerazione, e che dovrebbe impegnare la segretaria generale ad adottare dei provvedimenti sia disciplinari che di denuncia alla procura pistoiese per ipotetici reati di “sottrazione di dati informatici” dall’archivio del Comune.

Alla dottoressa Paola Aveta verranno i… capelli bianchi?

Nerozzi riporta che l’indiscrezione da cui è partito, sarebbe giunta dal nostro fastidiosissimo quotidiano: sarà un caso che non gli è stato rivelato da qualche altro quotidiano strutturato…?

Le domande proposte da Nerozzi sono davvero piccanti e attendiamo la risposta del sindaco certamente sostenuto dall’assessore Ciottoli. Andremo vedendo, disse il cieco. Èccovi l’interrogazione presentata al protocollo con richiesta di risposta scritta.

 

OGGETTO: Interrogazione con risposta scritta sulla notizia di distruzione di dati informatici dal server o dal Pc del Segretario Generale comunale

Da indiscrezioni e notizie apparse sul quotidiano on line Linea Libera, sono venuto a sapere che l’attuale Segretario Generale Dott.ssa Paola Aveta non ha mai ricevuto le consegne dalla precedente Segretaria Generale Dott.ssa Donatella D’Amico, e ciò con un comprensibile disagio per lo svolgimento dell’ordinaria azione amministrativa dell’Ufficio di Segretario.

Che cosa penseranno la Presidente Pacini e la Segretaria Aveta? Faranno “ammuina” o andranno in procura a Pistoia?

Più esattamente risulterebbe allo scrivente – che ha svolto sommarie verifiche, purtroppo sconfortanti sulle ipotesi di malagestione acclarata – che il precedente Segretario Generale, Dott.ssa D’Amico, non solo avrebbe saltato a piè pari il “passaggio delle consegne” come è richiesto nei subentri in un qualsiasi ufficio, specie se pubblico, ma che, specificamente, la medesima dirigente, al momento di lasciare l’incarico, avrebbe distrutto i dati acquisiti agli archivi informatici sia del server centrale che dal proprio Pc d’ufficio, oggi assegnato al nuovo Segretario Dott.ssa Aveta, senza che ciò sia stato fatto oggetto di alcuna contestazione o critica.

Per questo il sottoscritto chiede formalmente:

1) Se risulta vero che la Dott.ssa D’Amico ha omesso di effettuare le “consegne” degli atti giacenti nell’Ufficio del Segretario Generale, impedendo con ciò un “efficiente ed efficace” esercizio delle funzioni previste per la neo segretaria generale Dott.ssa Paola Aveta

2) Se è vero che l’archivio digitale dell’Ufficio del Segretario Generale e anche i dati giacenti presso il “server centrale” dell’Ente, siano stati rimossi e cancellati, ovvero ne sia stata secretata e impedita la consultazione a chiunque ne abbia diritto.

La D’Amico, aggiustava solo la fascia o qualcosa di altro?

3) In caso affermativo alle soprascritte domande, si chiede inoltre se la dirigente della U.O. Segreteria AA. GG., Dott.ssa Elena Santoro, fosse informata di tali gravi omissioni e quali azioni abbia provveduto ad adottare per il contenimento del danno indotto a carico dell’Ente.

4) Se l’Amministrazione intende assumere le dovute iniziative di carattere disciplinare contro eventuali dipendenti, anche indirettamente informati delle circostanze (collaboratori diretti dell’Ufficio del Segretario Generale), e la Dirigente in posizione organizzativa dell’Uo AA.GG.

5) Se il Sindaco aveva contezza di quanto sopra e se ha disposto una verifica interna per la comprensione dell’accaduto, prima della notificazione di questa interrogazione.

Agliana, 30 maggio 2020

Il Capogruppo di Agliana Cambia
Fabrizio Nerozzi

Alessandro Romiti
[alessandroromiti@linealibera.info]


Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email