artistikamente. MAGAZZINI — QUILICONI A “GENERAZIONI A CONFRONTO”

Sollecitati dal professor Roberto Agnoletti i due artisti si confronteranno anche sul ruolo del loro lavoro per la società
L’invito

PISTOIA. Venerdì 18 maggio alle 21 in via Largo San Biagio 53 presso la sede dello spazio espositivo Artistikamente si terrà il secondo appuntamento di Generazioni a confronto.

Nell’incontro condotto dal professor Roberto Agnoletti, Salvatore Magazzini e Federico Quiliconi si confronteranno sulle proprie opere, le tecniche utilizzate e le rispettive idee di arte ma anche sulla possibilità di affermazione e riconoscimento del lavoro svolto o che intendono svolgere

Salvatore Magazzini è nato il 28 Febbraio 1955 a Pistoia, dove vive e lavora. Espone dal 1969, è presente in importanti collezioni estere: Svizzera, Francia, Stati Uniti, Germania, Giappone e Marocco, Colombia.

Dal 1994 è presente all’Arte Fiera di Bologna ( nel 1995 con una sala personale).

• Nel 1998 mostra antologica a Palazzo comunale di Pistoia.

• La Rai ha dedicato all’artista quattro servizi sulla sua opera.

• Tra i maggiori critici che hanno scritto su di lui citiamo: Pier Carlo Santini, Mauro Innocenti, Alberico Sala,Edoardo Bianchini, Tommaso Paloscia, Omar Calabrese, Mario Luzi, Riccardo Soldani, Antonio Del Guercio.

• Di notevole interesse anche l’attività scultorea (iniziata nel 1969), specialmente quella nella fase giovanile di cui fa parte l’opera L’Uomo di Monteriggioni recensita da Mario Luzi e collocata nell’atrio del Municipio di Quarrata, Pistoia.

Federico Quiliconi (Pescia, 9 ottobre 1983), fin da piccolissimo mostra una particolare predisposizione verso quello che oggi è la sua più grande passione: la pittura, che da autodidatta ha iniziato a coltivare con sincera dedizione nel 2008.

Nonostante questo forte interesse a causa di alcuni eventi verificatisi intorno all’inizio dell’adolescenza sceglie una percorso di studi prima tecnici, frequentando l’istituto per geometri di Porcari “A. Benedetti” e successivamente ingegneristici iscrivendosi al corso di Ingegneria Edile presso l’università di Pisa.

Oggi si dedica al completamento della sua formazione artistica, traendo ispirazione da letture e da esperienze personali concretizzando su tela, attraverso il linguaggio pittorico, pensieri e riflessioni.

[Andrea Balli]

 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento