“ARTS&CRAFTS 2016”, UN’EDIZIONE DA CAPITALE DELLA CULTURA

Un mix di estro, creatività, tecnica e stile. Appuntamento nella Cattedrale di via Pertini (ex Breda) dal 25 al 27 novembre. Venerdì e sabato dalle 10 alle 23, domenica dalle 10 alle 21
Arts&Crafts. 1
Arts&Crafts. 1

PISTOIA. Arts & Crafts 2016 è un’edizione tutta nuova, un’edizione sovraregionale, un’edizione da capitale della cultura!

Un weekend tra oggetti d’autore, curiosità, stili contemporanei, pezzi unici dalla Toscana ma non solo.

Una rassegna che quest’anno fa di questa città una capitale ed un gioiello anche per l’artigianato di qualità, un laboratorio di cultura materiale, una punta di diamante in un territorio tra i più versatili.

Pistoia, capitale italiana della cultura 2017, diventa anche crocevia di maestranze e produzioni creative.

Arts&Crafts è promosso da Confartigianato Imprese Pistoia e Cna Pistoia, in collaborazione con il Comune di Pistoia, la Provincia di Pistoia e con il contributo della Camera di Commercio di Pistoia e della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia. Arts & Crafts 2016 ha il Patrocinio del Comune di Pistoia, della Provincia e della Regione Toscana ed è organizzato da Artex Centro per la promozione dell’artigianato artistico e tradizionale della Toscana.

Una manifestazione strategica per la città e il  tessuto produttivo di tutto il territorio regionale, la manifestazione più importante per lo sviluppo economico della Toscana del nord. Ma anche qualcosa di più.

L’artigianato, il grande artigianato e l’artigianato artistico, entrano infatti a tutti gli effetti anche nell’agenda  di Pistoia capitale della Cultura.

Ed è in questa direzione che va letto anche l’adesione entusiasta del Comune che trova con Arts&Crafts un dialogo sui contenuti e degli spazi comuni, come ha sottolineato lo stessoa assessore del Comune di Pistoia Tina Nuti.

Arts&Crafts location
Arts&Crafts location

“L’edizione di quest’anno di Arts&Crafts – ha affermato Elena Calabria, presidente Cna di Pistoia – vuol essere un’edizione speciale che rappresenti idealmente l’evento di apertura all’anno che vedrà Pistoia Capitale italiana della cultura. È per questo che abbiamo introdotto importanti novità, come il padiglione sulla creatività a tavola, interamente dedicato al mondo della cucina e delle eccellenze enogastronomiche del nostro territorio. Per questa edizione è stata attuata un’importante partnership con Artex, Centro per l’artigianato artistico e tradizionale della Toscana, al fine di offrire un evento ancora più ricercato, alzando ulteriormente il livello di qualità delle imprese presenti a questo Salone. Un salone che vogliamo promuovere come una delle principali vetrine dell’eccellenza dell’artigianato artistico toscano”.

Simone Balli, presidente Confartigianato Pistoia: “Una delle novità di questa edizione è l’attenzione dedicata ai giovani artigiani. Abbiamo previsto modalità di partecipazione del tutto nuove tese a coinvolgere gli imprenditori sempre più innovativi. Rispetto invece al pubblico, troverà una dinamicità maggiore in mostra, un’attenzione particolare a dimostrazioni dal vivo e nello spazio incontri confronti e riflessioni sui temi caldi”.

“Il progetto Arts& Crafts 2016 è una vera e propria anticipazione di molti temi di Pistoia Capitale della cultura 2017 – ha sostenuto Tina Nuti,  assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Pistoia – perché promuove Pistoia, e il territorio, anche da un punto di vista turistico, interagendo con molte province toscane e altre  regioni, perché coinvolge l’intera città pensando ad itinerari integrati di arte e artigianato di qualità; infine valorizza le abilità tecniche e l’attività di ricerca dei maestri artigiani e questa è di diritto un’espressione culturale. Artigianato d’eccellenza in quanto trasferimento di conoscenze e capacità d’innovazione è a tutti gli effetti cultura. Arts&Crafts èin un certo senso una vera proiezione in avanti. Voglio inoltre annunciare che l’amministrazione sarà presente ad Arts&Crafts con un suo spazio/stand che allestirà con materiale proprio e in collaborazione con le associazioni con le quali realizza progetti di sviluppo del territorio.”

Ed è proprio il coinvolgimento del territorio regionale l’altra novità del 2016, che non a caso per la prima volta porta a casa anche il patrocinio della Regione Toscana i cui obiettivi sono riassunti dal messaggio di Stefano Ciuoffo, assessore alle Attività Produttive e al Turismo della Regione.

Arts & Crafts. 2
Arts & Crafts. 2

“Ci avviciniamo al 2017 che vedrà Pistoia protagonista in qualità di Capitale della Cultura e quindi iniziative come queste servono per far conoscere anche questo aspetto di Pistoia e della Toscana legato alla nostra tradizione artigianale che ha conosciuto e conosce eccellenze e che si aggiorna con il tempo. Arts&Crafts è una delle sfaccettature del mondo che si sprigionerà il prossimo anno e che confidiamo possa essere attrattrice di turisti vogliosi di scoprire un lato meno conosciuto della Toscana. Ma penso anche che servirà a noi toscani per visitare una Pistoia fatta di arte e cultura, operosità e capacità artigianali ed imprenditoriali che sono tratto distintivo di questa città”.

Un progetto, quello di Arts&Crafts, sostenuto sia dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia che mette a disposizione gli spazi dove si terrà la manifestazione, spazi che saranno presto anche ristrutturati, come ha annunciato il vicepresidente Giovanni Palchetti, sia dalla Camera di Commercio per la quale il presidente Stefano Morandi ha sottolineato che “l’iniziativa ha il merito di creare un contenitore comune per le eccellenze della moda e dell’artigianato made in Pistoia al fine di dimostrare quanto questo segmento abbia ancora tanto da dire per il territorio.

Riconfermiamo quindi ancora più convinti quest’anno il sostegno all’iniziativa congratulandoci con gli organizzatori che continuano a impegnarsi per dare supporto alle proprie aziende.”

E le aziende del territorio hanno risposto già dalla prima fase organizzativa con grande dinamicità ed entusiasmo, come nel caso delle aziende del vivaismo.

L’Associazione Vivaisti Italiani, rappresentata in conferenza stampa dal consigliere Luca Magazzini, ha espresso a nome del presidente Vannino Vannucci, il piacere di essere parte attiva di Arts&Crafts per Pistoia e per la comunità. “L’allestimento che verrà realizzato vuole riportare l’attenzione del visitatore su questa eccellenza nazionale, e sul ruolo funzionale ed estetico delle piante che con le loro forme, i loro colori e i profumi arricchiscono i nostri spazi e le nostre città. In particolare l’Associazione Vivaisti Italiani si occuperà di selezionare le piante che più si avvicinano al concept progettuale, e di realizzare le aree dedicate al verde. Il filo conduttore nella scelta vegetale è il “Natale”, secondo quanto scelto da questa edizione di Arts&Crafts; così la scelta delle piante ricadrà su quelle che maggiormente lo rievocano. L’obiettivo sarà quindi quello di creare uno spazio progettato nel quale si mostri almeno una fetta, se pur limitata, di quella che è la varietà e la diversità che il vivaismo offre.”

È proprio il Natale infatti che Arts&Crafts intercetterà quest’anno divenendo, si augurano gli organizzatori, l’appuntamento da non mancare:  per gli espositori la vetrina dove tutti vorrebbero stare, per il pubblico, l’evento a cui è impossibile non esserci, non passare. E allora vediamolo più da vicino il nuovo salone dell’arte e dello stile del vivere.

È stato Fabio Ceccherini, consigliere di Artex, chiamata quest’anno a curare la nuova edizione di Arts&Crafts, ad entrare soprattutto nel merito del progetto e delle finalità sottolineando in modo particolare il rapporto col territorio di cui Artex è espressione grazie anche allo sviluppo di iniziative e di percorsi anche esterni alla mostra e che coinvolgeranno la città perché l’artigianato è collegato all’intera vita sociale.

“Il primo obiettivo che ci poniamo per l’edizione 2016 è l’ampliamento del bacino di riferimento della manifestazione, e questo sia per ciò che concerne gli espositori sia per i visitatori.

Si mira a far divenire Arts&Crafts la manifestazione invernale di riferimento per la Toscana del nord, ovvero per le province di Firenze, Prato, Pistoia, Lucca e anche Pisa: ovviamente ciò non esclude la presenza di espositori e tantomeno di visitatori da altre province e regioni. Tanto più che abbiamo deciso, di comune accordo con gli organizzatori, Cna e Confartigianato, di posticipare l’evento di un mese circa rispetto al passato, collocandolo in un periodo già orientato allo shopping natalizio.

Elena Calabria
Elena Calabria

L’altro aspetto importante e  nuovo è il rapporto con la città e con le altre risorse culturali ed economiche del territorio – beni culturali; sistema turistico ricettivo; enogastronomia – rapporti che andranno a consolidarsi nel 2017.

Una nostra ambizione, sulla quale ci auguriamo di continuare a trovare con l’amministrazione comunale quella felice sintonia che da subito è emersa e cioè che  Arts&Crafts e il mondo dell’artigianato artistico e tradizionale possano, con le loro molte valenze positive, concorrere alla costruzione e all’affermazione del brand Pistoia Capitale della cultura. L’artigianato artistico e tradizionale infatti, come sancito dalla Carta Internazionale dell’Artigianato Artistico, compendia valori economici, culturali e sociali e rappresenta una modalità di sviluppo sostenibile.

Nel concreto, le interazioni con Pistoia capitale possono essere tante, ne cito una soltanto:  il progetto Visiting Pistoia, in cui, accanto ai monumenti più importanti, possono essere inseriti musei dell’artigianato e botteghe dell’artigianato artistico e tradizionale.

Per l’edizione 2016 di Arts&Crafts prevediamo comunque di organizzare alcuni itinerari pilota in città in cui il visitatore possa entrare in più stretto contatto con la realtà e la cultura produttiva del territorio pistoiese. Per esempio l’itinerario sull’arte del ricamo che veda, accanto al Museo del Ricamo di Villa Rospigliosi, la possibilità di visitare alcune imprese e/o botteghe del territorio che siano in grado di spiegare le lavorazioni e far vedere la vitalità di un settore produttivo caratteristico dell’area.

Itinerari che nel 2017 possono entrare a far parte dell’offerta turistica e culturale della città.

Entrando invece in mostra, tante le novità sia del concept che del format, a cominciare da un layout tutto nuovo con un percorso espositivo organizzato secondo un criterio tematico differenziando le aree con i colori. Sostanzialmente si tratta di 4 aree: espositiva/commerciale; laboratorio/galleria dell’artigianato artistico e questa sarà l’area dove l’artigianato incontra l’arte ai massimi livelli; area dimostrazioni orientata principalmente al food (esclusivamente quello artigianale e di qualità) e alla cultura della tavola; area Incontri /Conferenze.

Da ultimo, ma non per importanza, sono intervenuti i due rappresentanti delle compagini più giovani dell’artigianato, Cristiano Coppi per Cna e Luca Potenti per Confartigianato i quali hanno illustrato la novità dello spazio dedicato ai giovani creatori che abbiano una propria produzione di riconosciuto valore artistico e/o tecnico e/o innovativo. “Il nostro obiettivo è quello di uscire dalla dimensione strettamente pistoiese  guardando anche oltre la regione per dare massima espressione ad una dimensione contemporanea dell’artigianato. Per l’organizzazione di tale area abbiamo messo a punto un apposito bando che troverete in cartella stampa sul sito aperto a giovani creatori entro i 35 anni che abbiano una propria produzione di riconosciuto valore artistico e/o tecnico e/o innovativo.”

Info: www.artsandcraftstoscana.it.

[laura ruggieri]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento