azienda fantasma. “UN INTERVENTO PREZIOSO DI CONTRASTO A SFRUTTAMENTO E ILLEGALITÀ”

Il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi interviene sul sequestro dell'azienda abusiva di Catena (Quarrata)
I macchinari sequestrati

FIRENZE. “L’operazione delle forze dell’ordine che ha portato al sequestro dell’azienda abusiva, oggi a Catena di Quarrata, è un fatto importante e a loro va il plauso della Regione”.

Così il presidente Enrico Rossi commenta il blitz di polizia municipale, carabinieri e vigili del fuoco nell’immobile fatiscente trasformato in industria tessile dove vivevano e lavoravano, completamente al nero e senza tutele, 21 fra lavoratori e lavoratrici.

“Si tratta di un intervento prezioso — prosegue Rossi — che conferma la necessità di azioni di contrasto, come quelle che abbiamo previsto nell’ambito del progetto Prato lavoro sicuro, che ci ha permesso di potenziare gli strumenti a nostra disposizione per la prevenzione, il controllo e la tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro.

Solo facendo emergere situazioni come quella di Quarrata sarà possibile contenere sfruttamento e illegalità”.

[toscana notizie]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento