BALDI E NICCOLAI (PD): «NUOVE OPPORTUNITÀ PER LE IMPRESE PISTOIESI»

Niccolai e Baldi
Niccolai e Baldi

FIRENZE. «Un’opportunità di sviluppo e di lavoro anche per molti comuni del pistoiese, per provare a rispondere, con l’aiuto della Regione Toscana, al difficile momento che gli enti locali e i territori stanno vivendo».

Lo sostengono Massimo Baldi e Marco Niccolai, consiglieri regionali Pd, commentando l’approvazione, da parte della giunta toscana dell’elenco dei territori che entrano a far parte delle aree di crisi ‘non complessa’.

Il ministero dello Sviluppo Economico, infatti, ha emanato recentemente un decreto che ha avviato la procedura per l’individuazione a livello nazionale delle aree di crisi ‘non complessa’. Il decreto individua per ogni regione un elenco di Sll (Sistemi Locali del Lavoro) candidabili, sulla base di una serie di regole e di criteri.

Per la provincia di Pistoia sono stati individuati i Sll di Pistoia (Pistoia, Marliana, Quarrata, Serravalle Pistoiese) e San Marcello Pistoiese (Cutigliano, Piteglio, San marcello Pistoiese).

«Le imprese che si trovano in questi comuni – spiegano Niccolai e Baldi – potranno accedere alle agevolazioni statali previste dalla legge 181/1989, ovvero le stesse (contributi a fondo perduto abbinati a finanziamenti agevolati) a favore delle aree di crisi complessa. In Toscana, inoltre, le imprese potranno accedere a specifiche premialità o riserve di fondi nei bandi a sostegno delle imprese toscane».

«Insomma – concludono i due consiglieri – c’è la possibilità concreta di fare arrivare sul territorio di diversi comuni della nostra provincia nuove risorse in grado di sostenere lo sforzo delle aziende a rilanciarsi e a investire».

[becchimanzi – partito democratico toscana]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento