BANCA ALTA TOSCANA, L’ASSEMBLEA DEI SOCI APPROVA IL BILANCIO 2019

Foto di archivio relativa ai componenti del consiglio di amministrazione e del collegio sindacale della Banca

QUARRATA. Si è svolta nel pomeriggio di venerdì 12 giugno, con gli amministratori riuniti in videoconferenza e i soci partecipanti tramite delega, l’assemblea di Banca Alta Toscana Credito Cooperativo, tenutasi con modalità eccezionali, viste le vigenti misure di prevenzione del coronavirus.

L’assemblea ha approvato il bilancio 2019, chiuso con un utile netto di circa 3 milioni di euro. L’utile di esercizio, che per la precisione ammonta a 2 milioni e 971.322 euro, è stato ripartito secondo la proposta del consiglio di amministrazione: 2,782 milioni di euro sono assegnati alla riserva legale per il rafforzamento del patrimonio; 100 mila euro sono indirizzati ai fini di beneficenza e mutualità e circa 89.000 euro vengono destinati ai fondi mutualistici per lo sviluppo della cooperazione.

I numeri dell’esercizio 2019 confermano la solidità di Banca Alta Toscana: il patrimonio netto sale a 82,8 milioni di euro (+4,94% rispetto al 2018); gli indici di solidità patrimoniale Cet1 capital ratio, TIER 1 capital ratio e Total capital ratio sono pari al 16,23%, ampiamente superiori ai limiti previsti dalla normativa di vigilanza. Elevati anche i livelli di copertura del credito deteriorato: 63,91% sulle sofferenze e 48,16% sul dato complessivo dei crediti deteriorati Npl.

In questi giorni il personale della Banca è impegnato a fornire risposte alla difficile congiuntura economica, che caratterizza, anche nella realtà locale, la fase successiva all’emergenza sanitaria Covid19. Banca Alta Toscana ha assunto una serie di iniziative straordinarie, in aggiunta ai provvedimenti varati dal Governo, per aiutare famiglie, imprese e lavoratori autonomi a corto di liquidità. Per quanto riguarda, nello specifico, le moratorie dei mutui, ne sono state perfezionate 2678 ovvero il 95% delle domande ricevute, per un valore complessivo di oltre 224 milioni di euro.

Sul fronte dei prestiti fino a 25mila euro, le domande pervenute sono state 1363, per un totale di 26,4 milioni di euro. Circa il 66% di queste sono state già soddisfatte, le altre sono invece in corso di espletamento. Sono stati inoltre già concordati 18 milioni di euro per importi superiori, che sono in fase di lavorazione, ed altri 25 milioni sono in corso di trattativa.

Numeri significativi, che testimoniano l’impegno della banca di credito cooperativo per il sostegno al tessuto economico e sociale del territorio di riferimento.

L’immagine in allegato è una foto di archivio relativa ai componenti del consiglio di amministrazione e del collegio sindacale della Banca.

 

[headline]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email