BARTOLI: «SE ELETTO SINDACO CONTERÒ SULL’ESPERIENZA DI GABRIELE MAGNI»

Roberto Bartoli

PISTOIA. Ristrutturazione dell’esistente, buona gestione degli spazi e una figura capace di rivitalizzare l’intero settore dell’impiantistica sportiva nel Comune di Pistoia. È questa, in estrema sintesi, l’opzione che Roberto Bartoli, candidato sindaco delle liste “Prima Pistoia” e “Pistoia sorride”, rilancia ed arricchisce di nuovi elementi, ad alcuni giorni dal voto.

“Mi convincono poco le proposte, che vedo emergere da più parti, di mega strutture dedicate allo sport – esordisce Bartoli –. Mi paiono prospettive casomai di lungo periodo, tutte da verificare. La nostra linea è quella di intervenire bene sull’esistente, con un piano organizzato e tempistiche precise, e puntare ad una gestione efficiente degli spazi. Per far questo ho pensato ad una figura chiave nel mondo dello sport, Gabriele Magni.

“In caso di mia elezione a sindaco ho avuto da Magni la disponibilità per avvalermi della sua grande esperienza internazionale, le sue competenze e la sua passione per rispondere al meglio alle esigenze diffuse dello sport pistoiese. È ancora presto per indicare una squadra di governo – spiega ancora Bartoli – ma è giusto rendersi conto fin d’ora di quello che abbiamo in testa quando diciamo che coinvolgeremo pezzi da 90 nel governo della città”.

Magni è personaggio molto noto, schermidore di caratura internazionale, pluridecorato, bronzo olimpico a Sydney nel 2000, per 4 anni delegato del Coni per la Provincia di Pistoia e attualmente Coordinatore provinciale del Coni. Dal 1978 ha avuto modo di visitare moltissime realta di impiantistica sportiva in tutto il mondo, un valore aggiunto che metterebbe volentieri al servizio della città.

“L’esperienza mi ha insegnato che con un po’ di lungimiranza e una buona organizzazione si possono creare realtà accoglienti e funzionanti”, conferma Magni. Un elemento essenziale nelle scelte alle quali sta lavorando Bartoli: “L’esperienza di Gabriele Magni sarebbe fondamentale per ripensare un settore in grande crisi e, in diversi casi, in uno stato di vero e proprio abbandono – sottolinea Bartoli -. Io credo che con una gestione oculata si possano raggiungere risultati positivi per tante società, anche in quelle discipline che hanno dovuto lasciare Pistoia, come l’hockey, il rugby e il pugilato. Con un obiettivo preciso, che ho già avuto modo di sottolineare: la risistemazione o ristrutturazione di 5 impianti sportivi nel corso dei 5 anni di mandato amministrativo”.

[bartoli – comunicato]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento