battisti. E ADESSO TENETELO VOI!

Speriamo che Cesare Battisti venga tenuto ospite a vita, ma delle galere brasiliane: in Italia verrà messo ai domiciliari dopo un paio di anni
Cesare Battisti

PISTOIA. Adesso che lo avete preso, tenetelo voi (al carcere duro). A noi che di Battisti ci piace solo Lucio, non interessa averlo indietro.

Vero che le galere brasiliane sono anche peggio di quelle italiane, ma in realtà noi non potremmo sopportare le scene dei compagni che si strapperanno le vesti e che lo piangeranno al suo arrivo a Fiumicino, chiedendo la grazia a Mattarella.

Salvini dice che sia tenuto in galera a vita, ma alla prima bronchite, qualche medico comprensivo potrebbe fargli un certificato arrotondato al peggio e quale magistrato di sorveglianza, giudicarlo sufficiente alla detenzione domiciliare.

Una volta a casa, il successivo passaggio sarà quello di andare a fare delle comparsate in qualche talk show o qualche lezione universitaria sull’arte della rapina a mano armata e così, vederlo mutare in una bella farfalla che, immediatamente, sarebbe assunto in qualche super cooperativa – tipo la Co&So o la Virgilio Città Futura (Biancalani/Carmignani) – e così applicato al lavoro sociale (che nessuno ci ha, e che tutti cercano).

Chiaramente, sarebbe stipendiato, avrebbe diritti sindacalizzati e magari, avrebbe la scrivania di fianco alla Ciampolini che infatti è stata chiamata a lavorare in Co&so, dimostrando di essere ben altro del suo successore Giacomo Mangoni. What else?

 

Vi sembra davvero che abbiamo esagerato?

[Alessandro Romiti]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT09G0626013807100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento