bcc e altri. INSIEME PER IL RILANCIO DELLE IMPRESE

L’accordo banca-artigiani prevede tre linee di finanziamento e un plafond complessivo di 7,5 milioni
La sede centrale della Bcc a Vignole
La sede centrale della Bcc a Vignole

QUARRATA. In un momento in cui si colgono i primi segnali di ripresa dopo anni di recessione, Bcc Vignole e Montagna Pistoiese e Confartigianato Pistoia stringono un accordo per assicurare alle imprese il credito necessario al loro rilancio.

La Banca mette a disposizione delle aziende iscritte a Confartigianato Pistoia un plafond complessivo di 7,5 milioni di euro per finanziare tre diverse linee di intervento.

Il “Prestito rilancio per Confartigianato” comprende due di queste linee: 2,5 milioni saranno destinati all’acquisto di beni strumentali, mentre altri 2,5 milioni sono rivolti alle imprese che necessitano di acquisto scorte o liquidità. I restanti 2,5 milioni sono messi a disposizione delle aziende affinché possano corrispondere nei tempi dovuti ai propri lavoratori la tredicesima mensilità.

Il “Prestito rilancio” per beni strumentali prevede un importo massimo finanziabile di 100 mila euro, con durata fino a 5 anni e tasso variabile Euribor 6 mesi con spread in base alla classe di rischio, a partire da 4,55.

Per quanto riguarda la linea finalizzata all’acquisto per scorte e liquidità, si prevedono importi finanziabili fino a 50 mila euro per singola operazione, durata massima di 18 mesi e tasso fisso Irs 18 mesi con spread a partire da 2,75. Entrambe le soluzioni hanno validità fino al dicembre 2016.

Il Direttore Generale Elio Squillantini
Il Direttore Generale Elio Squillantini

C’è tempo fino all’8 gennaio 2016, invece, per presentare domanda di accesso al finanziamento 13° mensilità, che può “coprire” una somma di 2 mila euro a dipendente fino ad un importo massimo complessivo di 150 mila euro. Il tasso, in questo caso, è a partire dal 3% in base al grado di rischio del cliente e il rimborso è previsto in sei rate mensili. I contenuti dell’accordo e della campagna “Prestito al rilancio” saranno promossi da Confartigianato presso i propri associati, le cui tessere 2016, come avviene già da alcuni anni, sono sponsorizzate dalla Bcc Vignole e Montagna Pistoiese.

“L’accordo di oggi prosegue una collaborazione positiva con Confartigianato ed è finalizzata a mettere a disposizione delle imprese il credito necessario in un momento cruciale dell’economia – afferma il direttore della Banca Elio Squillantini. L’iter istruttorio delle domande di finanziamento sarà agevolato e le domande avranno una risposta rapida da parte dei nostri uffici”.

Simone Balli
Simone Balli

Soddisfatto anche il presidente di Confartigianato Pistoia Simone Balli. “Come Confartigianato abbiamo riattivato l’ufficio credito interno dotandolo di professionalità e competenze, in modo da essere più vicini ai nostri associati. L’accordo con la Bcc di Vignole e Montagna Pistoiese, che si conferma ancora una volta una realtà vicina alle piccole e medie imprese del territorio, si muove proprio in questa direzione, e garantisce alle aziende, in una fase delicata di rilancio come questa, delle basi solide e tempi di risposta molto rapidi che sono necessari per ripartire ed innestare la crescita tanto attesa.

“Anche il sostegno per il pagamento delle tredicesime – conclude Balli – rappresenta senza dubbio una grande opportunità, nonché una boccata di ossigeno per gli artigiani, e di questo non possiamo che ringraziare la Bcc di Vignole e Montagna Pistoiese che ci ha offerto la massima disponibilità a collaborare”.

[bcc-vignole-montagna pistoiese – confartigianato pistoia]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento