«BE LEGEND». TORNA IL TEATRO SOTTERRANEO

Be legend! [© Andrea Pizzalis]
Be legend! [© Andrea Pizzalis]
PISTOIA. “Infanzia e città”, la rassegna promossa dall’Associazione Teatrale Pistoiese, nell’ambito del Progetto di Ente di Rilevanza Regionale, in collaborazione con il Comune di Pistoia e con il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia ed il contributo di Unicoop Firenze, ospita domenica 5 ottobre alle 21 al Piccolo Teatro Mauro Bolognini Be Legend! Daimon Project, un originale percorso sul tema della vocazione, proposto da Teatro Sotterraneo, il giovane collettivo di ricerca fiorentino, compagnia residente presso l’Associazione Teatrale Pistoiese e tra i gruppi di punta della nuova scena teatrale nazionale.

Un progetto seriale a puntate (l’altro titolo, Be normal! è stato in programma a Pistoia nella passata stagione del Teatro Manzoni), una docufiction, che ripensa l’identikit infantile di alcuni personaggi storici o dell’immaginario divenuti leggenda, Amleto, Giovanna d’Arco e Adolf Hitler. Scritto da Daniele Villa, coprodotto da Associazione Teatrale Pistoiese e Centrale Fies, vede in scena Sara Bonaventura, Claudio Cirri e tre bambini del posto (coinvolti in ogni città in cui viene programmato lo spettacolo) che in ventiquattr’ore provano ad incarnare queste personalità per come esse potevano essere a 10 anni: i gesti, l’ambiente, i giochi.

Teatro Sotterraneo, con ironia dissacrante, cerca nel ‘cucciolo’ le tracce del mito adulto o gliele ‘mette addosso’, costruendo una sorta di profezia a ritroso, attraverso una reinvenzione del loro passato ed un lavoro di immaginazione sulla loro infanzia, che si materializza sulla scena nel corpo dei bambini scelti e coinvolti nel luogo in cui si svolge la performance.

Be legend! [© Alex Brenner]
Be legend! [© Alex Brenner]
Un lavoro di grande intelligenza che conferma l’originalità della drammaturgia del gruppo fiorentino, capace di esplorare nuove strade di comunicazione e di lettura della realtà, senza pregiudizi e in assoluta libertà. Il giovane collettivo di ricerca fiorentino nato a Firenze alla fine del 2004 è dal 2013 in ‘residenza artistica’ presso l’Associazione Teatrale Pistoiese.

Dal 2007 è sostenuto dalla Regione Toscana e nel triennio 2008-2010 è fra i vincitori del progetto Nuove Creatività dell’Eti Ente Teatrale Italiano. Le produzioni di Teatro Sotterraneo replicano nei più importanti festival e teatri nazionali e internazionali. Il gruppo ha vinto i seguenti premi: il Premio Lo Straniero, il Premio Speciale Ubu come uno dei «gruppi guida dell’attuale ricambio generazionale» e il Premio Hystrio-Castel dei Mondi, BE Festival 1° Prize (Uk) e Silver Award (Sarajevo).

Dal 2008 Teatro Sotterraneo fa parte di Fies Factory. Nell’estate 2012 Teatro Sotterraneo ha curato la regia al Rossini Opera Festival di Pesaro de Il Signor Bruschino di Rossini. Il loro ultimo lavoro, War now! (concept e regia: Valters Silis e Teatro Sotterraneo), ha debuttato a luglio 2014 a Santarcangelo dei Teatri 14 Festival Internazionale del Teatro in Piazza e sarà poi presentato in prima regionale toscana al Piccolo Teatro Mauro Bolognini il prossimo 15 e 16 novembre nella sezione Altri Linguaggi della stagione del Teatro Manzoni.

Posto unico numerato: 8,00 euro intero – 5,00 ridotto under30, abbonati Manzoni, soci Coop, tesserati Funaro. Info: Biglietteria Teatro Manzoni 0573 991609 – 27112

[marchiani – teatro manzoni]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento