BERTINELLI: «L’INCIVILTÀ È INTOLLERABILE»

Discarica a cielo aperto in via Castel dei Bovani
Una discarica a cielo aperto

PISTOIA. “Situazioni come quelle di Bottegone – spiega il sindaco Samuele Bertinelli – purtroppo comuni anche ad altre zone di confine del nostro territorio come Chiazzano e Le Querci, Santomato, Pontelungo e Spazzavento, sono intollerabili. Non c’è alcuna giustificazione per chi, magari perché non svolge la raccolta differenziata prevista nel proprio Comune, scarica per la strada, anche accanto a cassonetti vuoti, immondizia domestica, o – peggio – rifiuti di lavorazioni, ingombranti o pericolosi.

“L’Amministrazione comunale di Pistoia non solo non ha alcuna intenzione di tollerare questi comportamenti incivili, che recano un danno all’intera comunità sia da un punto di vista economico che igienico e ambientale, ma intende reprimerli con forza, mettendo in campo tutte le risorse e le azioni utili a combattere questo fenomeno”.

Il sindaco Bertinelli sta da tempo sviluppando un lavoro insieme a Publiambiente, all’Ufficio Ambiente del Comune e alla Polizia Municipale – di cui in queste settimane si sta cominciando a cogliere i primi frutti – per attivare un pacchetto di misure volte proprio a prevenire e a reprimere il fenomeno del conferimento abusivo dei rifiuti e, in generale, per tutelare il decoro cittadino.

Alcune misure sono già state adottate: tra queste, l’acquisto di quattro microcamere mobili ad alta definizione utilizzate a rotazione già da mesi su tutto il territorio comunale, il significativo inasprimento delle sanzioni per i conferimenti abusivi e per tutti gli illeciti di natura ambientale ed anche per le infrazioni al codice di convivenza civile, l’attivazione di azioni straordinarie dei vigili urbani con, tra gli altri, appostamenti in borghese e ispezioni mirate. Questo genere di iniziative crescerà – e di molto – nelle prossime settimane.

La lettera di Bertinelli
La lettera di Bertinelli

Insieme a Publiambiente, l’Amministrazione sta inoltre lavorando per migliorare i servizi di igiene urbana e adeguarli in maniera strutturale allo standard raggiunto con la pulizia straordinaria attualmente in corso.

Oltre all’implementazione dei servizi di igiene e al rafforzamento dei controlli, il Comune si è dedicato anche allo sviluppo di campagne di sensibilizzazione di tutta la cittadinanza, che prenderanno il via a breve e che hanno visto il coinvolgimento di tutte le scuole cittadine.

È stata avviata la raccolta differenziata in tutti gli edifici comunali, in tutte le scuole cittadine e anche nei locali appartenenti alle categorie commerciali che producono un maggior quantitativo di rifiuti organici, come bar, ristoranti, negozi di ortofrutta e altri. È questo il primo passo per l’estensione della raccolta porta a porta sospinta su tutto il territorio cittadino, obiettivo al quale l’Amministrazione ha lavorato fin dal suo insediamento.

È di oggi, infine, la lettera che il sindaco Bertinelli ha rivolto a tutti i sindaci dei comuni confinanti, con la quale ha chiesto loro di sviluppare un maggiore coordinamento per ridimensionare drasticamente – fino a far cessare – il fenomeno dei conferimenti abusivi.

[quilici – portavoce sindaco pt]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

2 thoughts on “BERTINELLI: «L’INCIVILTÀ È INTOLLERABILE»

  1. Proposta: levate i cassonetti nei dintorni dei quali, con regolarità i cittadini incivili scaricano i propri rifiuti ingombranti. Solo con questa “punizione”, cioè costringendo chi fa ciò e chi, pur vedendo non segnala, a dover da quel momento fare scomodi spostamenti per conferire la propria spazzatura in un cassonetto più distante dalla propria abitazione, si otterranno risultati concreti. A tale proposito devo dire che i miei concittadini della Valdibure sono pienamente in gara per il tittolo di “sudicione dell’anno”.
    Massimo Scalas

  2. Sig Scalas, le segnalo che nei miei boschi, situati nel Comune di Piteglio, ho rinvenuto nell’ordine: batterie di auto, bottiglie di vetro, scatolette vuote di generi alimentari, eternit, bidoni di vernice vuoti ecc come vede l’inciviltà è un fattore comune e non è un problema di cassonetti La saluto

Lascia un commento