BILANCIO DI PREVISIONE 2014, UN TRUCCO A TRE CARTE

Nuovo attacco del consigliere Bolognini: «Potete presentare il vostro bilancio con tutti i nastri e i fiocchetti che volete ma il risultato non cambia»
Ermanno Bolognini
Ermanno Bolognini

SERRAVALLE-CASALGUIDI. L’amministrazione continua a mentirci sulle voci di bilancio! Secondo quanto hanno dichiarato…hanno fatto uno sforzo per dare ai cittadini un servizio di qualità e un forte sostegno al sociale come se fossero regalie e non rientrassero nel sistema di una buona amministrazione!

E continuano a farsi pubblicità per aver preso accordi con i sindacati quando gli accordi devono essere fatti con i cittadini… È una vera presa in giro… Soprattutto perché sono stati presi accordi con una sola Associazione sindacale che s’impegna per chi?

Ci presentano il Bilancio 2014 con una riduzione di 350.000 euro in meno rispetto al 2013; incolpano i minori incassi dallo Stato e pure ai 110.000 € in meno dai proventi della discarica (e noi non finiremo mai di dire che il giorno in cui la discarica non potrà più contribuire il comune potrà chiudere)…

Ci siamo sgolati a suggerire di pensare al futuro in questi termini e vedere di impiegare i proventi della discarica in investimenti e non metterli in cassa corrente come hanno fatto fino ad ora, perché è un vero suicidio non solo per la gestione amministrativa ma soprattutto per i cittadini che si troveranno a pagare, allora, tasse elevatissime…

Ci sentiamo in dovere di ricordare che l’amministrazione comunale è stata veramente brava a organizzare, in svariati anni, l’autorizzazione di uno scempio cementizio quale, il Progetto delle Rocchine che, però, adesso è fermo e quindi non ha potuto elargire i tanti attesi oneri urbanistici (ammontanti a svariate migliaia di euro.. e che ora mancano nelle casse del comune e che si richiede di pianare questo buco ai cittadini )..e si dice che vi sono delle ditte fallite…

Fare l’amministratore pubblico oggi non vuol dire fare solo politica.

Oggi si deve essere veri amministratori come se si fosse in una gestione aziendale in cui, al comprimersi degli incassi, si deve comprimere la struttura o meglio, come abbiamo proposto in occasione dell’approvazione del bilancio consuntivo varie soluzioni:

– non continuare a fare affidamenti diretti ma andare a Gara per qualsiasi cosa,

– ridurre e/o disdire gli affitti degli immobili visto che abbiamo molti locali vuoti di proprietà del comune

– comprimere l’esternalizzazione cercando di fare con le risorse interne come il taglio dell’erba dei giardini e le manutenzioni generali, e così anche per l’informatica poiché abbiamo già un dipendente interno qualificato per questo.

Perché non fare una indagine sui mezzi del comune, vedere se tutti sono in uso o se fosse opportuno dismetterne qualcuno riducendo i costi delle polizze assicurative ecc…

Perché non confrontarsi con gli altri comuni della Piana come Quarrata Agliana e Montale per fare efficienza e risparmi, per avere un solo ufficio tecnico, un solo ufficio paghe (anche se in tale ambito qualcosa è stato fatto), un solo Corpo di Polizia, un solo servizio informatico riducendo le sale Serve ?

Siamo certi che i veri amministratori devono pensare a ottimizzare le risorse e cercare mille modi per ridurre i costi e non trovare risorse facili nelle tasche dei cittadini e voi, fino ad oggi, niente avete fatto di tutto ciò, non vi siete minimamente impegnati a strategie di risparmio mentre siete stati estremamente bravi a portare avanti aumenti di tariffe e costi.

Crediamo che solo questi siano gli argomenti che farebbero presa sui cittadini: una politica di riduzione dei costi per un miglioramento della qualità di vita locale (a questo proposito sottolineiamo nuovamente che abbiamo una palestra fatiscente con il tetto d’amianto…)

È evidente che l’ottimizzazione interna, voi, non sapete nemmeno cosa sia. Potete presentare il vostro bilancio con tutti i nastri e i fiocchetti che volete, ma il risultato non cambia, e se non saranno attuate delle sane strategie, i problemi finanziari saranno sempre maggiori ma solo per la cittadinanza.

La struttura è troppo pesante e consuma troppe risorse, così quando si deve far cassa fate finta di far pagare meno i cittadini (vedi Tasi e Imu con i 710 immobili esentati) mentre non avete avuto il coraggio di dire che altre categorie sarebbero state “pelate come pomodori! “ Bugiardi anche in questo caso perché in Consiglio, in merito al conto economico delle due voci, si denunciò che avreste fatto cassa per + 260.000 € rispetto all’anno precedente.

Il colmo è che vi state vantando di aver ridotto la Tares alle imprese che avete tartassato l’anno precedente… Ma tutti sanno bene che se non ci fosse stata la nostra incessante battaglia, condotta da Serravalle Futura a favore dei commercianti, non avreste mai ammesso di aver fatto un errore “Errore ammesso da voi nelle sedi istituzionali”. I cittadini sono troppo buoni… avrebbe dovuto chiedere le dimissioni dell’assessore per questo grave errore…

Gruppo Serravalle Futura
Ermano Bolognini

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento