BINI (PD): INTERPELLANZA URGENTE SUL FUTURO DI FINMECCANICA E ANSALDOBREDA

AnsaldoBredaROMA. È stata presentata la scorsa settimana, primo firmatario l’On. Lorenzo Basso e seconda firmataria l’On. Caterina Bini, un’interpellanza urgente in aula, per chiedere lumi al governo sul futuro di Finmeccanica e di AnsaldoBreda.

“Stiamo attraversando un momento molto delicato, per le scelte che riguardano il futuro del gruppo Finmeccanica e la ricerca di un accordo di partnership con un operatore internazionale, che assicuri radicamento nel territorio e valorizzazione globale delle aziende del settore trasporti, tra cui AnsaldoBreda – ha dichiarato l’On. Caterina Bini – Per questo abbiamo deciso di intervenire ancora una volta su questo punto, per chiedere al governo se condivida il piano strategico approvato dal consiglio di amministrazione di Finmeccanica, che prevede la concentrazione del gruppo nel settore dell’aerospazio, difesa e sicurezza o se, piuttosto, non ritenga necessario il mantenimento di una presenza importante anche nei settori del trasporto.”

“Più volte è stato ripetuto che il settore dei trasporti è considerato strategico e di interesse nazionale. Se è così, questo è il momento di dimostrarlo coi fatti” ha concluso la parlamentare pistoiese. L’interpellanza dovrebbe essere discussa in aula venerdì 3 ottobre e l’On. Bini interverrà in aula nell’occasione per la replica al governo.

[comunicato on. bini]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento