BOLLETTINO CARABINIERI 22 LUGLIO

COMPAGNIA CC DI PISTOIA

 

cc-carabinieriPISTOIA. DENUNCIA PER FURTO AGGRAVATO E RICETTAZIONE. Il 21 u.s. i carabinieri della stazione di Pistoia nel concludere le indagini relative al furto patito dall’azienda vivaista Vannucci il 09.06. 2014 – quando ignoti ladri avevano asportato, dall’area espositiva “Nursey Park” ubicata nei pressi del casello autostradale di Pistoia, nr 4 robot tagliaerba automatici mod. “Ambrogio l 300/r élite” del valore di circa euro 7.000,00 – individuavano e denunciavano i responsabili per furto aggravato e ricettazione.
Durante un perquisizione eseguita nei confronti di uno dei sospettati del furto in parola, un pregiudicato 30enne di Pistoia, venivano rinvenuti due dei quattro robot provento di furto ed individuato i ricettatori dei rimanenti tosaerba in due 43enni, uno italiano D.C.M. ed un cittadino marocchino K.A. entrambi celibi, nullafacenti e con precedenti di giustizia e di Polizia.
La refurtiva rinvenuta è già stata restituita alla derubata ditta Vannucci mentre i tre dovranno rispondere dei reati contestati alla A.G. di Pistoia.

 

COMPAGNIA CC DI MONTECATINI

 

MONTECATINI. ARRESTO PER EVASIONIE. Il 19. u.s. i Carabinieri del Norm della Compagnia di Montecatini traevamo in arresto C.C.G., 27enne pregiudicato rumeno per il reato di evasione. Infatti i Carabinieri recatisi sul luogo di detenzione domiciliare non lo trovavano in casa e, diramate le ricerche, lo individuavano nel vie del centro di Montecatini.
Lo stesso si beneficiava della detenzione domiciliare dal 02 u.s., in relazione ad una condanna pregressa per una furto aggravato.
Attualmente l’arrestato si trova ristretto presso il carcere di Pistoia in quanto l’A.G., a seguito della condanna per evasione, ha ripristinato nei suoi confronti la misura cautelare in carcere per violazioni inerenti le prescrizioni connesse alla detenzione domiciliare che era stato ammesso a beneficiare.

MONSUMMANO. DENUNCIATA PER SOTTRAZIONE DI MINORE. Il 21 u.s. i carabinieri della Stazione di Monsummano Terme denunciavano in stato libertà – ritenendola responsabile del reato di sottrazione di minori – O.G., 31enne cittadina nigeriana che allontanatasi dalla Casa Famiglia “Piccoli Passi” si era portata al seguito la figlia di appena un anno di vita che il Tribunale dei Minori di Firenze aveva affidato ai servizi Sociali di Pistoia. Attualmente sono state diramate le loro ricerche in ambito nazionale.

[s/m – cc]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento