BOLLETTINO CARABINIERI 8 SETTEMBRE

droga-carabinieriPONTE BUGGIANESE. ARRESTO PER DETENZIONE E SPACCIO DI TSUPEFACENTI. I Carabinieri della Radiomobile di Montecatini Terme nel pomeriggio di ieri 7 settembre, hanno arrestato un 20enne, G.B., di Ponte Buggianese, con precedenti di polizia per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.
I militari operanti, nel corso di un servizio di controllo del territorio, fermavano un altro 20enne, incensurato, domiciliato a Montecatini Terme, il quale, sottoposto a perquisizione veniva trovato in possesso di venti grammi di marijuana che risultava avere acquistato poco prima dal giovane coetaneo.
OLTRE DUE CHILI DI DROGA E VARI STUPEFACENTI. Nel corso della successiva perquisizione effettuata nell’abitazione dello spacciatore, venivano rinvenuti due chili e cento trentacinque grammi della stessa sostanza stupefacente, già suddivisa in tre involucri, di cui lo spacciatore, al momento dell’intervento dei militari, tentava di disfarsi lanciandoli dalla finestra.
Oltre all’ingente quantità di marijuana venivano rinvenuti e sequestrati sei grammi e mezzo di hashish, 5 dosi di ecstasy, nove flaconi da 20 ml. di metadone, 6 piante di marijuana in essiccazione e un 1 bilancino di precisione, nonché una somma di danaro ritenuta provento dell’attività di spaccio.
Nello stesso contesto l’acquirente veniva segnalato alla Prefettura di Pistoia per la violazione amministrativa concernente l’uso personale di sostanze stupefacenti.
L’arrestato è stato trasferito presso la Casa Circondariale di Pistoia in attesa dell’interrogatorio con l’A.G.

PESCIA. UN ARRESTATO PR ESISTENZA E VIOLENZA A PUBBLICO UFFICIALE E UNA DENUNCIA PER OFFESE E MINACCE. I Carabinieri della Stazione di Pescia, nel pomeriggio di sabato scorso, hanno arrestato E.A., nigeriano 24enne, residente a Massa Lombarda (Ra) , venditore ambulante con precedenti di polizia, per resistenza e violenza a pubblico ufficiale e rifiuto di fornire indicazioni sulla propria identità personale.
Nello stesso contesto è stato denunciato in stato di libertà un connazionale del citato venditore ambulante, un 39enne domiciliato a Montecatini Terme, con precedenti di polizia. I due avevano avuto una discussione con i responsabili del supermercato Lidl di via Papa Giovanni XXIII, contro i quali avevano inveito in modo minaccioso e offensivo perché non avevano potuto ottemperare ad un cambio di merce insistentemente richiesto.
I militari intervenuti su richiesta della direzione del supermercato, stavano tentando di procedere alla identificazione dei due, che dopo avere rifiutato di fornire i documenti avevano cominciato a pronunciare frasi oltraggiose e minacciose anche al loro indirizzo.
Nella circostanza E.A., sempre più agitato si scagliava contro i militari spintonandoli prima e colpendoli poi ripetutamente con calci in varie parti del corpo e ad uno di essi al volto. Solo dopo una violenta colluttazione i cinque militari intervenuti riuscivano a bloccare l’energumeno e a condurlo presso la locale Stazione. Tutti i militari coinvolti ricorrevano alle cure del Pronto Soccorso dell’Ospedale di Pescia per le lesioni traumatiche riportate.
L’arrestato, su disposizione del P.M. di turno veniva condotto agli arresti domiciliari in attesa del giudizio direttissimo.

[l/a – carabinieri]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento