BOLLETTINO CARABINIERI DEL 12 FEBBRAIO

carabinieri-arrestoAGLIANA. RUMENO ARRESTATO PER FURTO AGGRAVATO. Arrestato 22enne rumeno, senza fissa dimora per furto aggravato. Il giovane nella serata di ieri poco prima della chiusura del centro commerciale di Agliana, aveva tentato di trafugare dallo store della “MediaWorld” due hard disk del valore complessivo di 300 euro, occultandoli dentro una busta artigianale, schermata con vari strati di stagnola per eludere il sistema antitaccheggio, che aveva poi nascosto nei pantaloni.
La manovra non ha avuto però successo perché una volta attraversato il varco delle casse, l’antitaccheggio ha cominciato suonare e gli addetti del centro commerciale lo hanno individuato facilmente e consegnato ad una pattuglia della locale Stazione.
La refurtiva è stata restituita ed il giovane dopo una notte passata nella camere di sicurezza del Comando Provinciale di Pistoia, sarà accompagnato al Tribunale di Pistoia per la direttissima di oggi.

SERRAVALLE PISTOIESE. TOSSICO TRASFERITO AL CARCERE PER VIOLENZA SESSUALE E RAPINA PLURIAGGRAVATA. Un pregiudicato 47enne di origine romana, G.S., fino a ieri sottoposto agli arresti domiciliari presso una comunità di Serravalle per il recupero dalle tossicodipendenze, è stato trasferito presso il carcere di Pistoia.
All’uomo nella serata di ieri è stato notificato dai militari della locale Stazione, un ordine di esecuzione di pene concorrenti, emesso dalla Procura della repubblica di Roma, per violenza sessuale e rapina pluriaggravata, reati commessi nella Capitale nel novembre del 2012. Il pregiudicato dovrà scontare nel carcere pistoiese tre anni di reclusione.

PESCIA. SEDICENNE SPACCIATORE DENUNCIATO. Al termine di una rapida attività di indagine, denunciato dai Carabinieri della Radiomobile di Montecatini Terme, spacciatore “in erba”.
I militari infatti hanno sorpreso due mattine fa, uno studente sedicenne di Uzzano, incensurato, mentre cedeva una dose di marijuana ad un coetaneo di Montecatini Terme, nelle immediate adiacenze della Stazione ferroviaria di Pescia.
I militari hanno trovato addosso al minore altri cinque dosi già pronte per lo spaccio che, con tutta probabilità, i militari ritengono che il giovane commettesse approfittando dell’attesa del treno e confidando nella confusione causata dal via vai di frequentatori dello scalo.
La perquisizione estesa anche all’abitazione del ragazzo permetteva di trovare vari semi del medesimo stupefacente sequestrato nella flagranza di reato ed il consueto materiale utilizzato per il confezionamento delle dosi.
Il ragazzo, dopo i fatti veniva riconsegnato ai genitori in attesa delle decisioni della competente Procura dei Minori di Firenze. Il giovane assuntore invece è stato segnalato alla Prefettura di Pistoia.

PISTOIA. PREGIUDICATO DENUNCIATO PER TRUFFA IN E-COMMERCE. Ennesima truffa sul web di cui è rimasto vittima un 33enne monsummanese, che ha pagato circa 400 euro per un falso annuncio di vendita di uno smartphone “i-Phone 5”, la cui inserzione era apparsa in un noto sito di e-commerce.
Della vicenda si sono occupati i militari della Stazione di Pistoia, ove la vittima aveva sporto denuncia, i quali, al termine degli accertamenti hanno denunciato per truffa un pregiudicato mantovano 38enne, già noto per analoghi reati commessi negli ultimi due anni con vittime sparse in varie regioni d’Italia, alle quali aveva proposto via internet la vendita di prodotti di varia tipologia come bici da corsa, elettrodomestici e smartphones.

AGLIANA. ARRESTATO ARTIGIANO ALBANESE IN FUGA PER RESISTENZA A PUBBLICO UFFICIALE. Arrestato questa notte da Carabinieri e Polizia Municipale al termine di un concitato inseguimento per le vie di Agliana, un artigiano 46enne di origine albanese, con qualche precedente di polizia a suo carico.
L’uomo nel corso di un servizio coordinato di controllo del territorio eseguito da pattuglie dell’Arma e della Polizia Municipale, era fuggito ad una pattuglia della municipale che lo aveva incrociato mentre transitava a forte velocità in via Magni, a bordo del proprio Renault Kangoo.
Il conducente, aveva ignorato i segnali di alt rivoltigli dagli agenti ed aveva proseguito la sua corsa per le vie della cittadina della piana, incrementando la velocità con una condotta di guida pericolosa per sè e per gli altri.
In via XX settembre l’uomo aveva arrestato la sua corsa facendosi raggiungere dagli agenti e riprendendo subito la fuga che terminava in via Curiel dove, dopo avere urtato anche la fiancata dell’autovettura della Municipale che lo stava affiancando, veniva definitivamente fermato con l’ausilio di un’autoradio della locale Stazione.
L’uomo, al quale veniva contestato il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale, è stato trasferito nelle camere di sicurezza del Comando Provinciale di Pistoia, in attesa della direttissima di questa mattina presso il Tribunale.

[carabinieri]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento