BOLOGNINI: «AL POLO “ILARIA ALPI” TROPPE COSE NON VANNO»

Il polo scolastico Ilaria Alpi
Il polo scolastico Ilaria Alpi

SERRAVALLE-CASALGUIDI. Proprio perché “cattivo” – come ormai dicono molti di coloro che lo conoscono – e proprio perché non dà pace al “manovratore” (Bolognini non sembra particolarmente tagliato ai compromessi di chi esercita il poter: né quando era Assessore di Mochi, né oggi che sta all’opposizione e di potere non ne ha), il consigliere di minoranza ha deciso di assestare un’altra stoccata all’amministrazione Mungai.

Torna sul polo scolastico Ilaria Alpi (6 milioni e mezzo di euro) dove – dice Bolognini – i ragazzi devono stare seduti con il collo girato da una parte per leggere sulle lavagne sistemate alle pareti laterali invece che dinanzi alle file dei banchi; e dove i bambini del primo piano non possono fare ricreazione né muoversi dai loro banchi «per cause di sicurezza non meglio precisate».

Quale sarà la causa di questa “prudenza”? Ecco il testo dell’interrogazione:

Alla cortese attenzione dell’Assessore al Patrimonio del Comune di Serravalle Pistoiese
Alla cortese attenzione dell’Assessore all’istruzione
e p.c.
Alla cortese attenzione del Sig. Sindaco
Alla cortese attenzione del Sig. Segretario Generale
Ai Signori Consiglieri Comunali
Alla direttrice del complesso scolastico

OGGETTO: Interrogazione a risposta scritta

Egr. Assessori,

Ormai Bolognini s'è conquistata la fama di "cattivo"...
Ormai Bolognini ha la fama di cattivo…

premesso che il mio intervento è stato richiesto da alcuni genitori di bambini che frequentano le scuole presso il plesso “Ilaria Alpi” di Casalguidi, i quali mi hanno riferito che:

  • – in alcune aule i loro bambini sono costretti a restare con la testa girata di lato in tutte le occasioni in cui le maestre ricorrono all’utilizzo della lavagna per l’attività scolastica, in quanto le stesse sono sistemate di lato ai banchi e non di fronte ai bambini. Sembra che tale postura innaturale, sia per alcuni bimbi causa di dolori e mal di testa;
  • – i bambini di alcune aule ai piani superiori anche durante la ricreazione non possono alzarsi dal proprio banco per cause di sicurezza non meglio precisate. Impedire al bambino qualsiasi possibilità di movimento anche durante la ricreazione non può essere tollerato;
  • – il plesso scolastico “Ilaria Alpi” di Casalguidi ha avuto un costo per i cittadini di circa € 6 milioni e 500mila.

Tutto ciò premesso con la presente sono a chiedervi :

  1. se siete a conoscenza delle situazioni sopra descritte;
  2. in caso negativo se intendete promuovere una verifica per accertare se tali comportamenti si siano effettivamente verificati nell’ultimo anno scolastico;
  3. in caso affermativo, quali iniziative avete deciso o intendete intraprendere affinché le problematiche narrate da alcuni genitori non si ripetano e venga tutelato il diritto all’istruzione dei bambini in condizioni tali da non arrecare potenziali danni alla loro salute.

Rimango in attesa di una Vostra risposta in conformità alle prescrizioni del Regolamento e/o dello Statuto Comunale.

Ermanno Bolognini
“Serravalle Futura”

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento