BOLOGNINI, LANCIA IN RESTA, RIBATTE A GORBI

Ermanno Bolognini
Ermanno Bolognini

CASALGUIDI. Riceviamo e pubblichiamo da Ermanno Bolognini:

Il Consigliere Gorbi dimostra ancora una volta di essere distratto e noioso.

Sono costretto replicare a sciocchezze scritte con la supponenza del tuttologo. Ma davvero non ha niente di meglio che occuparsi del sottoscritto? Diceva di avere le rose, potrebbe tornare alla loro cura?

Forse l’elio utilizzato per gonfiare i palloncini del Sindaco, gli ha confuso le idee. Se ha la bontà di rileggere il mio intervento, con le conoscenze acquisite in tanti anni di studio, prenderà atto che non ho scritto che il consigliere Rafanelli Patrizio era Assessore, perché in quel periodo era già stato dimesso. Ho solo scritto “facente parte” a pieno titolo del sistema Serravalle. In periodi precedenti da Assessore aveva votato le seguenti delibere: n. 196 del 19.10.2004, n. 130 del 31.12.2004, n. 102 del 09.11.2006,  n. 125 del 11.12.2007. Prima di scrivere sciocchezze si informi.

Per quanto riguarda Berlusconi, non credo sia interessato a un perdente come lui.

Gli ricordo che è stato eletto nel Consiglio Comunale di Serravalle Pistoiese come candidato a Sindaco di una lista civica in contrapposizione non ad una coalizione ma ad un sistema di potere che dura da 60 anni. Gli ricordo che in uno dei primi consigli comunali ha sollevato il problema che la Giunta del Comune di Serravalle Pistoiese era l’unica o tra le poche della provincia a non essersi tagliata indennità e rimborsi.

Patrizio Rafanelli, il successore
Patrizio Rafanelli, il successore

Se adesso si ritrova a gonfiare i palloncini al Sindaco e a votare tutto quello che propina la maggioranza, è un problema suo e dei suoi elettori (circa 53), non mio. Ciascuno esplica l’azione politica come meglio crede. Se gli soddisfa l’essertsi ritagliato un ruolo per le bischerate all’interno della maggioranza ed è felice, anche io lo sono per lui. Dopo l’inutile bidone per la raccolta degli olii, gli suggerisco di occuparsi della varietà dei fiori per le aiuole o delle lampadine dei lampioni. Questa è la sua dimensione politica. D’altra parte la storia non si cambia e insegna.

Dalla Democrazia Cristiana a Forza Italia, all’Udc a stampella del Pd. Nel Comitato di controllo della discarica non è rimasta traccia della tua attività. Alle elezioni comunali a Quarrata dell’anno 2002 è entrato Papa e uscito Cardinale. Gli amici di Forza Italia, ancora si chiedono come sia stato possibile perdere quelle elezioni. Probabilmente per il candidato Sindaco: Federico Gorbi. Come consigliere della provincia ha rappresentato il nulla. In qualità di segretario provinciale dell’Udc, dopo le ultime elezioni, si è reso conto che erano rimaste solo le dimissioni. Forse è l’unico caso al mondo in cui i voti erano meno dei candidati in lista.

Sono d’accordo che la politica è una passione, ma dopo questi risultati Gorbi potrebbe considerare altre passioni.

Federico Gorbi
Federico Gorbi

Se non ritiene di essere incoerente con quanto ha raccontato in campagna elettorale, continui a fare l’alzapaletta in consiglio comunale assieme ai compagni della maggioranza e a gonfiare i palloncini per il Sindaco. Inoltre, conoscendo che il Sindaco e il consigliere Patrizio Rafanelli (consigliere nel suo gruppo) sono appassionati di caccia, a tal proposito si faccia raccontare quando andavano a sparare ospiti in riserva; lo invito sin da adesso a preparare, oltre ai palloncini, delle pistoline ad acqua con le quali potrete giocare nella bella stagione.

In generale, cercchi di non deludere Eugenio, perché prima o poi si ricorderà di lui. I padroni hanno sempre un occhio di riguardo verso i servitori fedeli, credo che il Sindaco non voglia fare eccezione. Vedremo, non ci resta che aspettare.

Gli rinnovo l’invito ad ignorarmi, come io faccio con lui, essendo totalmente disinteressato ai suoi salti della quaglia, ma voglio concludere con qualche banalità, come quelle che contraddistinguono i suoi interventi politici: Francia o Spagna basta che si magna, non ci sono più le mezze stagioni, senza lilleri non si lallera, meglio un uovo oggi che una gallina domani.

Consigliere Ermano Bolognini

Vedi anche:

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento