BOLOGNINI: «SINDACO, RIPARTIAMO DAL FRITTO MISTO!»

Ermanno Bolognini
Ermanno Bolognini

SERRAVALLE-CASALGUIDI. Dietro l’intervento del Sindaco Mungai, Ermanno Bolognini ribatte:

Gentile Sindaco,
Le porgo i miei più sentiti ringraziamenti per la risposta che mi ha inviato (vedi), compiendo un’eccezione alla Sua nota astensione da discussioni sui giornali on-line.

Per inciso, mi preme sottolineare che per discutere è necessario avere degli argomenti.

Tuttavia, nonostante l’emozione per la Sua preziosa attenzione, non posso esimermi dal sottolineare alcuni aspetti.

Per la valutazione dei metri quadrati del complesso scolastico e del costo totale, dobbiamo essere entrambi tranquilli e fiduciosi nell’operato della Corte dei Conti. Mi risulta che gli uffici della Corte dei Conti siano dotati di calcolatrici funzionanti e comunque Le ricordo che sono sempre in attesa di ricevere la contabilità di cantiere.

Nel documento, Lei mi accusa di “fritto misto” e dimentica le sciocchezze pronunciate sulla sicurezza, tipo la telecamera mobile o il collegamento diretto tra la crisi dell’edilizia e l’aumento dei furti. In altre parole Lei vorrebbe sostenere che i muratori hanno una maggiore inclinazione a delinquere? L’ossessione per il fritto misto, da quanto si dice in giro, deriva da una famosa gita in Spagna. Nell’occasione Lei assieme ad altri Consiglieri/Assessori/Dirigenti Scolastici era ospite di una società in rapporti di affari con l’Amministrazione comunale. Si narra che nella vacanza Lei fosse rimasto affascinato dal piatto “calamares a la romana”, al punto da richiederli sempre. Forse tale passione è rimasta.

Per quanto mi riguarda, come politico appartenente al centro-sinistra, democratico, riformista, fortemente impegnato sulla questione morale, trovo inaccettabili i comportamenti riportati sulla stampa del senatore Formigoni e spesso con lo sguardo rivolto a S. Caterina da Siena, mi chiedo se in Lombardia si applica la Giustizia Austro-Ungarica.

Precisato ciò, con la speranza che la Sua sia solo la prima risposta, in modo da poter fornire ai cittadini tutti gli elementi di straordinaria grandezza del Suo operato, non solo da Sindaco, ma in tutto il lungo periodo in cui è stato seduto sulle poltroncine comunali sia da Consigliere, sia da Assessore, Le porrò altre questioni. Al solo fine di esaltare l’eccezionale senso politico e non per amore di poltrone, voglio ricordare ai lettori la stupefacente giravolta compiuta nel giro di un anno: da anti-Renziano in prima linea, firmatario di manifesti e appelli (in compagnia di qualche Assessore) a Renziano convinto.

Anch’io penso che in politica solo gli idioti non cambiano idea. Chapeau.

Mentre le lancette del Rolex (l’orologio più preciso) sono in attesa delle convergenze, al solo fine di esaltare il Suo operato agli occhi dei cittadini elettori, Le pongo alcune domande. Rispondere, oltre a un principio di trasparenza, consentirebbe anche alla portavoce/addetto stampa del Sindaco, di svolgere il proprio lavoro, per il quale i cittadini di Serravalle cacciano dalle tasche oltre 100.000,00 euro in quattro anni.

  1. Le risulta che la Giunta da Lei guidata, sia l’unica di centrosinistra della provincia che non si è ridotta indennità e rimborsi di un centesimo di euro? D’altra parte se i sacrifici già li fanno i cittadini, che dovete farli anche voi?
  2. Le risulta che l’Amministrazione abbia speso circa € 800.000,00 per la costruzione di un asilo nido e poco dopo l’inaugurazione siano stati necessari lavori di sistemazione delle fognature e per l’umidità?
  3. Le risulta che l’Amministrazione abbia speso circa € 400.000,00 per la manutenzione/sistemazione del campo sportivo di Masotti?
  4. Le risulta che la faraonica opera della Cassa di espansione priva delle idrovore non potesse funzionare, perché nessuno si era ricordato che l’acqua incontra delle difficoltà in salita?
  5. Calamares a la romana
    Calamares a la romana

    Le risulta che tutti i turisti che premevano per i soggiorni nel Montalbano si siano dileguati, e l’intervento Rocchine (con annesse gite in terra Nassau-Orange) sia sostanzialmente fermo? In questa operazione l’Amministrazione comunale ha incassato gli oneri?

  6. Le risulta che siano stati sospesi i contributi ad una associazione sportiva, in quanto una parte firmataria non ha rispettato il contenuto della Convenzione predisposta quando Lei era Assessore allo sport?
  7. Le risulta che sarebbe opportuno smettere di chiedere i contributi scolastici (non obbligatori) ai genitori, praticando un minimo di risparmio sulle liberalità alle varie associazioni, sulle spese per i gemellaggi, sulle spese per i concerti di musica da camera, oppure evitando di spendere € 10.000,00 per far organizzare un corso di inserimento al lavoro per n. 4 cittadini?
    Mi preme farLe notare che purtroppo ci sono tantissime persone abili al lavoro, quello che manca è il lavoro.
  8. Le risulta che sia economicamente più conveniente vendere il Patrimonio comunale in blocco anziché in lotti diversi? Mi riferisco alle Sue affermazioni nell’ultima seduta della Commissione Edilizia.
    Vorrei chiedere al Direttore di pubblicare il Verbale della seduta, affinché i cittadini siano posti in condizione di apprendere ictu oculi lo svolgimento del dibattito (scaricalo da qui: Commissione 3 del 19 giugno 2014).

Mi fermo qui con le richieste, perché non vorrei approfittare della Sua cortesia e disponibilità a rispondere.

In breve, a seguito degli sviluppi che sta assumendo la vicenda Breda-amianto, ritengo che sia da sottoporre ad una valutazione il comportamento di un Sindaco, primo responsabile della salute nel territorio comunale, che pur essendo ampiamente informato sulla presenza di amianto sulla copertura della Palestra, promuove dibattiti sull’amianto, approva l’ampliamento della discarica, inaugura rotonde e non dedica un minuto del proprio tempo e delle risorse comunali alla salvaguardia della salute di tutti i bambini che con la scuola o per attività sportiva frequentano la palestra. Sono stupito anche del fatto che nessun genitore, ad oggi, gli abbia chiesto conto.

La ringrazio per l’attenzione che potrà dedicarmi distogliendo il pensiero dal fritto misto.

Consigliere Comunale Bolognini Ermano
Gruppo Serravalle Futura

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento