BORNEO, ULTIME FORESTE

Raganella Polypedates otilophus [foto Nicola Messina]
Raganella Polypedates otilophus [foto Nicola Messina]
CASTELMARTINI. Il Centro Visite della Riserva Naturale del Padule di Fucecchio, fortemente radicato nella realtà territoriale della Valdinievole, apre una finestra sulle tematiche ambientali globali ospitando una mostra fotografica sulle foreste tropicali.

La mostra verrà inaugurata sabato 20 dicembre (ore 16) da un incontro con il naturalista Nicola Messina, autore delle immagini, che consentirà a tutti gli interessati di avvicinarsi alle foreste del Borneo e ad alcuni degli innumerevoli organismi animali e vegetali che le abitano.

Il Borneo, al pari del bacino del Congo e di quello dell’Amazzonia, rappresenta uno dei polmoni del nostro pianeta e le sue foreste racchiudono uno tra i più imponenti patrimoni di biodiversità al mondo, messo negli ultimi anni in serio pericolo dalla brutale deforestazione per dare spazio alle monocolture di palma da olio.

Foresta del Borneo [foto Nicola Messina]
Foresta del Borneo [foto Nicola Messina]
L’obiettivo dell’iniziativa è quello di contribuire a far conoscere quello che stiamo distruggendo e ricordare l’importanza vitale della tutela degli ambienti naturali più complessi e delicati del pianeta.

La mostra è dedicata in particolare alle aree studiate dal botanico fiorentino Odoardo Beccari, che in un suo scritto del 1902 poneva l’accento entusiastico sull’immane patrimonio di biodiversità delle regioni esplorate.

Le immagini di Nicola Messina vogliono invece evidenziare come questa biodiversità si stia perdendo; in poco più di cento anni il pianeta è cambiato e quella grande fascia di foreste che cingeva la zona equatoriale scompare inesorabilmente.

Nicola Messina, laureato in Scienze Naturali all’Università di Pisa, vive in Valdinievole ma dal 2007 trascorre diversi mesi all’anno nella regione indo-malese e nel Madagascar lavorando come guida naturalistica.

La mostra è organizzata dal Centro di Ricerca, Documentazione e Promozione del Padule di Fucecchio Onlus, con il patrocinio della Provincia di Pistoia, nell’ambito del ciclo “Nonsolopadule – Incontri fra natura, storia e cultura”.

Fiore di Rafflesia keithi [foto Nicola Messina]
Fiore di Rafflesia keithi [foto Nicola Messina]
Rimarrà aperta fino al 28 febbraio nei giorni di sabato (ore 14,30-17,30) e domenica (ore 9-12 e 14,30-17,30); dal lunedì al venerdì sarà aperta su prenotazione anche per le classi scolastiche che ne faranno richiesta.

Sarà anche l’occasione per vedere le altre mostre di fotografia, disegno naturalistico e scultura esposte nel Centro Visite di Castelmartini e per conoscere il calendario delle visite guidate e degli altri eventi primaverili.

L’ingresso è libero; per informazioni e prenotazioni è possibile contattare il Centro Rdp Padule di Fucecchio (tel. 0573/84540, mail fucecchio@zoneumidetoscane.it) o visitare il sito web www.paduledifucecchio.eu.

Le immagini della mostra sono di Nicola Messina.

[bartolini – padule]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento