buggiano. LA VITA DI EDITH PIAF AL BUONALAPRIMA

Sabato 4 marzo alle 21. La rappresentazione teatrale è arricchita dagli arrangiamenti originali di Daniele Biagini al pianoforte, Iuri Ricci alla fisarmonica, con la voce di Antonella Grumelli e la poesia di Tiberia De Matteis “Credevo di aver amato tanto”
Monica Menchi

BUGGIANO. La storia di una grande artista in scena sabato 4 marzo alle 21 al nuovo teatro Buonalaprima di Pittini Buggiano, con lo spettacolo Edith Piaf  – Tra storia e mitodi e con l’attrice e regista Monica Menchi.

Un omaggio alla cantante che con le sue canzoni anticipò il senso di ribellione e inquietudine che contraddistinse diversi intellettuali francesi del tempo, un affascinante viaggio nella vita dell’artista tra storia, aneddoti e mito.

La rappresentazione teatrale è arricchita dagli arrangiamenti originali di Daniele Biagini al pianoforte, Iuri Ricci alla fisarmonica, con la voce di Antonella Grumelli e la poesia di Tiberia De Matteis Credevo di aver amato tanto.

Per la regia di Monica Menchi un inno all’amore ed alla speranza, l’attrice darà voce alle tormentate vicende dell’artista parigina raccontando una storia intensa ed avventurosa che ripercorre la vita sofferta della grande Edith Piaf attraversandone gioie e dolori, un monologo intenso ed armonico accompagnato dai suoi testi più spirituali.

Biglietto 12 euro, ridotto10 euro. Per prenotazioni rivolgersi alla segreteria del teatro Buonalaprima: apertura al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 15:30 alle 19:30, sabato dalle 10 alle 13 – via Terra Rossa Fonda 168 Pittini Buggiano – tel. 333/6812900 www.buonalaprima.org; per informazioni e contatti anche: info@buonalaprima.org.

[teatro buonalaprima]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento