CALL CENTER PISTOIA, GARANTITI LIVELLI OCCUPAZIONALI E CONTRATTO PER TUTTI I LAVORATORI

System House Spa riassumerà tutti i lavoratori mantenendo le stesse condizioni contrattuali stabilite da Call&Call
Call center

FIRENZE –PISTOIA. Nessuna ricaduta occupazionale né cambi di contratto: sospiro di sollievo dunque per tutti i 250 lavoratori del call center di Pistoia dopo le preoccupazioni conseguenti alla perdita dell’appalto da parte della società Call&Call che regolava l’occupazione di circa 200 di loro nella struttura di via Galileo Galilei.

Dopo i timori manifestati dai sindacati per la perdita dell’appalto Enel che avrebbe potuto mettere in discussione le prospettive di lavoro per tutti i dipendenti, considerando che anche l’altra commessa di 50 lavoratori avrebbe potuto subire un ridimensionamento, positivo e chiarificatore è stato l’incontro che si è svolto oggi in Regione con Gianfranco Simoncini, consigliere del presidente per le politiche del lavoro.

Con lui negli uffici fiorentini si sono riuniti il presidente della Call&Call Umberto Costamagna, Agostino Silipo proprietario della System House che, insieme alla società System Data Centre rappresentata dal suo sdc Paolo Nicolardi, ha vinto la gara d’appalto.

Insieme, erano presenti il sindaco di Pistoia Alessandro Tomasi e il consigliere regionale Marco Niccolai. Le società hanno informato che da questa vicenda non conseguiranno contraccolpi occupazionali o cambi di contratto, aggiungendo che nei prossimi giorni un incontro con le organizzazioni sindacali nazionali formalizzerà il passaggio di gestione.

Anzi, sulla base di un proficuo rapporto di collaborazione con la società uscente, hanno aggiunto i responsabili, l’attività continuerà nello stesso immobile di via Galilei.

Quindi System House Spa riassumerà tutti i lavoratori mantenendo le stesse condizioni contrattuali stabilite da Call&Call che, grazie a una separazione fisica nello stesso immobile, continuerà a lavorare nella stessa sede per la commessa Coop.

Il proprietario di System House, Agostino Silipo, da parte sua ha manifestato l’interesse a rafforzare la propria presenza in Toscana augurandosi di poter ottenere nuove commesse. Soddisfazione è stata espressa da Simoncini per la positive notizie fornite che, confermando il mantenimento dell’attività a Pistoia, garantiscono il mantenimento della tutela dei diritti e dell’occupazione di tutti i lavoratori. Ha ringraziato quindi le società per la modalità in cui hanno gestito il passaggio di gestione e l’attenzione rivolta ai lavoratori e al territorio. 

[bini — toscana notizie]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email