CAMPI DI STERMINIO E FOIBE PER GIUNGERE AI VALORI E AI PRINCIPI DI DON MILANI

Il progetto, cresciuto nel corso degli anni, continua a educare i giovani nella speranza che le atrocità del secolo scorso non debbano mai ripetersi
Risiera di San Sabba
Risiera di San Sabba

MONTALE. Si è appena concluso il progetto realizzato dall’Amministrazione Comunale e l’Istituto Comprensivo Statale di Montale che ha coniugato i valori delle giornate della memoria e quella del ricordo, celebrate rispettivamente il 27 gennaio e il 10 febbraio, agli insegnamenti della scuola di Don Milani.

Viaggio attraverso la memoria, questo il nome dell’iniziativa, ha visto coinvolti i ragazzi delle classi terze della scuola media G.C. Melani, i quali hanno partecipato a due incontri mirati ad introdurre le tematiche delle giornate commemorative dei drammatici eventi legati alla Seconda Guerra Mondiale.

Per spiegare ed approfondire gli argomenti è intervenuto il prof. Mauro Matteucci e il coordinatore del progetto Alessandro Bonanno che, allacciandosi al percorso fatto dai ragazzi con le loro insegnanti, hanno coinvolto gli allievi in una profonda riflessione e in un dibattito particolarmente attento e partecipato. Dopo questa prima fase, è seguita una visita alla mostra che documentava la scuola di Don Milani allestita a Villa Smilea, dove i ragazzi hanno assistito anche ad una rappresentazione sulla vita del parroco di Barbiana interpretata da Gionni Voltan.

Foiba di Basovizza
Foiba di Basovizza

Il percorso si è infine concluso con il viaggio studio di due giorni a Trieste, dove i giovani studenti hanno visitato la Risiera di San Sabba, che è stata un campo di sterminio nascosto nel cuore della città, e la Foiba di Basovizza, sulle colline carsiche triestine. Ultima tappa del viaggio è stato il Sacrario Militare di Redipuglia, dedicato alla memoria di oltre 100.000 soldati italiani caduti durante la Prima Guerra Mondiale.

Gli studenti sono stati accompagnati da quattro insegnanti delle Melani, dagli assessori Lunghi e Avvanzo e dal coordinatore Bonanno.

Questo progetto, cresciuto nel corso degli anni, continua ad educare i nostri giovani a tramandare la memoria di alcune delle pagine più tristi della storia del secolo scorso, nella speranza che simili atrocità non debbano mai ripetersi.

[comunicato comune montale]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento