capitale cultura toscana. PETRUCCI (FDI): “SIA ASSEGNATA ANCHE AD ABETONE CUTIGLIANO”

Il Consigliere di Fratelli d’Italia lancia questa proposta “come ristoro per la stagione sciistica che non è mai partita”

Palazzo dei Capitani

MONTAGNA. “Il riconoscimento di capitale della cultura toscana nel 2022 sarà assegnato, per merito, a Volterra e dal 2023 andrà invece a bando. Siamo d’accordo su Volterra, la proposta che lanciamo è che, oltre a Volterra, l’assegnazione riguardi anche Abetone-Cutigliano, come ristoro per la stagione sciistica che non è mai partita. Abetone-Cutigliano può vantare un progetto ambizioso che si poggia su pilastri storici e culturali importanti, potrebbe essere un utile volano per risollevare la montagna” chiede il Consigliere regionale di Fratelli d’Italia Diego Petrucci.

“Cutigliano è un borgo storico, che custodisce bellezze quali il Palazzo dei Capitani, il Marzocco, la Loggia, la Chiesa della Madonna di piazza ristrutturata. Vorrei ricordare che Annibale valicò l’Appennino proprio nel comune di Abetone-Cutigliano, ma ricordo anche la battaglia di Catilina (“Cutilianum” deriva proprio da Catilina), fino alle vicende della Seconda Guerra Mondiale e la Linea Gotica che rimase bloccata a Pianosinatico per 8 mesi. A Pianosinatico è nato un museo, ed un percorso diffusi, che ruota attorno ai bunker della Linea Gotica. Non possiamo dimenticare il gioiello rappresentato dal Museo della Gente dell’Appennino pistoiese di Rivoreta, la cultura popolare legata alla poetessa Beatrice di Pian degli Ontani, la Poetessa pastora. E ancora, l’Orto Botanico” sottolinea Petrucci.

“Ad Abetone ci sono le ville nobiliari dove trascorrevano le loro vacanze montane Puccini, la Regina Margherita, la Regina Elena. Ricordo la Villa Rospigliosi, le Piramidi. Abetone era il confine fra le tre Potenze, Granducato di Toscana, Ducato di Parma e Ducato di Modena. E poi, la storia dello sport italiano: da Zeno Colo, Vittorio Chierroni, la valanga azzurra era di stanza all’Abetone tanto che ha visto la luce il Museo dello Sci – fa notare il Consigliere regionale- Venendo ai giorni nostri, dalla manifestazione-evento di “Pinocchio sugli sci” sono passati grandi campioni da Marta Bassino, ultima medaglia d’oro ai Mondiali, fino a Sofia Goccia, Deborah Compagnoni, Lara Magoni. C’è poi tutto il discorso dei grandi cammini: la via Romea Nonantolana che passa per la Doganaccia, per la Croce Arcana e Cutigliano, il Cammino di San Bartolomeo, la via del Ferro, la via dei Remi, la Via dei Quattro Passi”.

[gruppo consiliare regione toscana – fratelli d’italia]

Rimani aggiornato con le notizie della Montagna Pistoiese:

#Telegram

#Twitter

#Facebook

 

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT64H0306913834100000008677 su Intesa San Paolo Spa - Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email