carabinieri. ARRESTI A MONTECATINI E SAN MARCELLO

MONTECATINI. Arresti domiciliari per detenzione ai fini di spaccio.

L.A.A.A.C., pregiudicato 21enne domiciliato nella città termale, è stato sottoposto nel pomeriggio di ieri agli arresti domiciliari disposti dal Gip di Pistoia.

Il 21enne, che nonostante la giovane età è coinvolto in vari procedimenti penali, era sottoposto all’obbligo di dimora conseguente ad un arresto per detenzione di stupefacenti avvenuto lo scorso aprile.

I militari della Radiomobile di Montecatini lo avevano sorpreso nelle adiacenze della stazione ferroviaria di piazza Italia mentre tentava di disfarsi, gettandolo in un cestino dei rifiuti, di un involucro contenente marjiuana.

Altro stupefacente era stato poi trovato a casa del pregiudicato insieme a tutto l’occorrente per pesare e confezionare le dosi.

Il giovane però ha ripetutamente violato l’obbligo di dimora e il Gip ha adottato la misura cautelare più grave che è stata eseguita ieri.

SAN MARCELLO-PITEGLIO. Pregiudicato arrestato per resistenza, lesioni e violazione di una misura di prevenzione.

Movimentato arresto nel tardo pomeriggio di ieri di un pregiudicato sottoposto alla sorveglianza speciale di pubblica sicurezza e affidato in prova ai servizi sociali, D.D., 40enne, noto anche per le sue intemperanze, accentuate dallo stato di ubriachezza violenta nel quale spesso si trova.

La presenza dell’uomo è stata percepita da molti cittadini che passavano in piazza Matteotti, perché importunava i passanti brandendo un coltello da sub.

Sono intervenuti due militari della Compagnia di San Marcello, liberi dal servizio che hanno chiesto l’ausilio di una pattuglia del Radiomobile, sottoponendo a controllo il pregiudicato al quale hanno sequestrato il coltello ed una bottiglia che aveva in mano, per evitare che se ne servisse come arma.

Indispettito dall’azione dei militari, il pregiudicato si è scagliato su di loro, ingaggiando una violenta colluttazione al termine della quale, è stato finalmente bloccato e condotto in caserma.

Nell’azione sono rimasti contusi proprio i due carabinieri intervenuti per primi che sono dovuti ricorrere alle cure del Pronto Soccorso di San Marcello.

Il pregiudicato dopo la formalizzazione dell’arresto è stato condotto presso il carcere di Pistoia.

[l/a – carabinieri]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento