carabinieri. ARRESTI, DENUNCE E UN DECESSO PER INCENDIO IN ABITAZIONE

PISTOIA. Due misure cautelari per furto e una denuncia per detenzione ai fini dello spaccio.

I militari del Norm nel corso di un servizio a largo raggio sul territorio del capoluogo, effettuato nel pomeriggio di ieri, hanno rintracciato nel campo nomadi di via Salvatorelli, R.K. 32enne con vari precedenti di polizia a suo carico, al quale hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari emessa dal Gip di Pistoia, perché ritenuto l’autore di un furto in abitazione avvenuto nell’aprile scorso in via Bure Vecchia Nord, ai danni di una studentessa 18enne alla quale erano stati rubati monili d’oro e un orologio. I militari hanno anche rintracciato nello stesso campo nomadi una 24enne, residente a Borgo San Lorenzo, ritenuta complice del 32enne, alla quale hanno notificato l’obbligo di dimora nel comune di Pistoia. La refurtiva, composta da oggetti di facile collocazione sul mercato clandestino, non è stata recuperata.

Nel proseguo delle attività, nella serata di ieri i militari del Norm hanno denunciato per detenzione ai fini di spaccio, un cittadino marocchino 25enne, residente a Pistoia, perché, sottoposto a controllo mentre transitava a piedi in corso Gramsci, è stato trovato in possesso di una piccola dose di Ketamina, droga sintetica utilizzata in veterinaria come anestetico per cavalli che, assunta per via orale o intramuscolare, oppure inalata, produce sull’uomo effetti allucinogeni e dissociativi, e una quarantina di grammi di marijuana parte della quale nascosta nell’abitazione sottoposta a perquisizione.

SAN MARCELLO PITEGLIO. Un ordine di carcerazione per resistenza a pubblico ufficiale.

I militari delle stazioni carabinieri di Campo Tizzoro e Pracchia, in esecuzione di un’ordinanza della procura di Bologna, hanno rintracciato F.I., pregiudicato 40enne residente a Maresca, che è stato condotto al carcere di Prato ove sconterà la penna di nove mesi di reclusione inflittagli per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni, commesse nel giugno del 2010 a Vergato.

MONSUMMANO. Decesso a seguito di incendio in abitazione.

Un pensionato 80enne, S.M., affetto da varie patologie che lo costringevano ad utilizzare una sedia a rotelle, e che viveva da solo, è morto a causa dei fumi sprigionatisi dall’incendio del proprio letto in un’abitazione di via del Terzo.

Ad accorgersi del fumo sono stati alla 06,30 odierne, gli addetti al servizio di nettezza urbana che hanno allertato i VV.FF.. Sul posto sono subito arrivati anche i familiari dell’anziano, che l’avevano aiutato ieri sera nelle varie incombenze prima di andare a letto.

Sono in corso accertamenti da parte dei militari della locale stazione e dei VV.FF., per capire l’origine dell’incendio, che non ha provocato danni al resto dell’immobile. È esclusa la responsabilità di terzi nell’accaduto. La salma è stata trasportata al San Jacopo di Pistoia a disposizione dell’autorità giudiziaria e sarà probabilmente sottoposta ad esame autoptico.

[l/a – carabinieri]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento