carabinieri. ARRESTI, DENUNCE E VILIPENDIO ALLA BANDIERA ITALIANA

CHIESINA UZZANESE. Condanna per vilipendio della bandiera nazionale.

Aveva parzialmente bruciato con un accendino una bandiera italiana nell’ottobre del 2012 nel corso di una manifestazione organizzata dalla Liga Veneta a Venezia denominata “Festa nazionale dei popoli padani”, ed era stato per questo identificato e denunciato in stato di libertà.

Nel pomeriggio di ieri, i militari della stazione di Ponte Buggianese hanno notificato a N.Z., 65enne del luogo con vari precedenti di polizia a suo carico, l’ordine di esecuzione dell’ordinanza della Procura della Repubblica di Venezia, che lo condanna a due mesi di detenzione domiciliare per vilipendio della bandiera nazionale.

MONTECATINI. Ordine di carcerazione per detenzione ai fini di spaccio.

Era rimasto coinvolto in una violenta lite con persone rimaste al momento sconosciute, davanti a un locale di viale Leonardo Da Vinci nella notte del 5 marzo scorso, a seguito della quale vi era stato un intervento dei militari del Norm, che stanno proseguendo gli accertamenti del caso.

Il giovane, S.J, un 27enne cittadino marocchino clandestino, aveva riportato varie lesioni ed era stato ricoverato al pronto soccorso dell’ospedale di Pescia dal qual è stato dimesso nella mattinata di ieri.

Nel frattempo , era stato compiutamente identificato ed è emerso che sul suo conto pendeva un ordine di carcerazione della Procura della Repubblica di Lucca per detenzione di stupefacenti ai fini dello spaccio commessa in quella provincia.

Appena dimesso i militari del Norm di Montecatini lo hanno condotto presso il comando di via Tripoli e dopo la formalizzazione dell’arresto, al carcere di Prato ove sconterà la pena di un anno e mezzo di reclusione.

MONTECATINI. Due denunce per tentato furto aggravato.

Nel pomeriggio del 25 febbraio avevano tentato di rubare quattro televisori dall’Hotel “Michelangelo” di via Fedeli, chiuso al pubblico, ma erano stati sorpresi dal titolare, casualmente capitato nelle adiacenze della struttura, che, vendendoli uscire con gli apparecchi in mano li aveva costretti alla fuga dopo avere mollato il bottino in mezzo alla strada.

I militari della stazione di Montecatini li hanno identificati e denunciati. Si tratta di due giovani, un 20enne e un 19enne, già noti alle forze dell’ordine residenti a Massa e Cozzile.

PIEVE A NIEVOLE-MASSA. Arresto di un ladro seriale.

Aveva preso di mira alcune attività commerciali di Pieve a Nievole, B.M. pregiudicato 61enne massese che nel primo pomeriggio del 15 febbraio scorso aveva commesso due furti e un tentato furto in via Marconi.

L’uomo si era introdotto prima nella tipografia “Elle Emme” di via Marconi, dopo avere sfondato la porta d’ingresso ed aveva rubato mille euro in contanti, alcuni assegni e un pc portatile.

Aveva poi forzato la porta antipanico del negozio “Gem.A.Com”, dal quale aveva asportato cinquecento euro e due calcolatrici e infine, dopo essere penetrato all’interno della ditta “Vabe Matic” dopo avere forzato la porta d’ingresso, era stato costretto alla fuga dall’arrivo di alcuni dipendenti.

Le indagini dei militari del Norm hanno consentito di raccogliere elementi probatori sufficienti per il Gip di Pistoia ad emettere un’ordinanza di custodia cautelare in carcere che è stata eseguita ieri nel pomeriggio a Massa con la collaborazione dei militari della locale stazione.

L’uomo dopo la formalizzazione dell’arresto è stato condotto presso la casa circondariale di Massa.

ABETONE-CUTIGLIANO. Tre denunce per furto.

Sono stati denunciati dai carabinieri dell’Abetone, per furto aggravato tre giovani, un 19enne e un 17enne di Pievepelago (Mo) e un 19enne di Riolunato (Mo), che nella notte del 5 marzo scorso si erano impossessati dei giubbotti di due giovani, una 36enne di Firenze e un 22enne di Pievepelgo, che li avevano momentaneamente appoggiatti su un divanetto all’interno della discoteca “Lupo Bianco” all’Abetone.

I due capi d’abbigliamento sono stati sequestrati in attesa di essere restituiti ai legittimi proprietari.

[l/a – carabinieri]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento