carabinieri. ARRESTI E DENUNCE

CIREGLIO-PISTOIA. Denunciato per avere fotografato con lo smartphone la scheda elettorale subito dopo aver espresso il voto all’interno della cabina.

È successo nel pomeriggio di ieri ad un artigiano 43enne di Cireglio nella sezione n. 80 presso la locale scuola elementare di via Modenese. Il presidente della sezione ha sentito armeggiare all’interno della cabina, percependo più “clic” in sequenza della macchina fotografica dello smartphone, e ha invitato l’interessato, che aveva negato, prima di accedere nella cabina, di avere al seguito apparecchi per la fotoriproduzione, a consegnare il telefono, facendo intervenire i militari in servizio al seggio.

Le foto della scheda, che è stata annullata, erano effettivamente nella memoria dello smartphone che è stato sequestrato e l’uomo denunciato ai sensi della L.96/1998, che vieta espressamente l’esecuzione di fotografie nella specifica circostanza.

SERRAVALLE PISTOIESE. Movimentato arresto di due cittadini cubani.

I militari della stazione e del Norm di Pistoia hanno proceduto nel cuore della notte all’arresto di due cittadini cubani che, in preda ai fumi dell’alcol, si sono resi protagonisti di una nutrita serie di intemperanze.

I due, H. A.A., 49enne residente a Firenze e E.A.A., 43enne residente in provincia di Como, sono stati intercettati in via Provinciale Lucchese mentre procedevano a zig zag a bordo di una Opel Agila di proprietà di una connazionale, non presente al momento dei fatti.

Dopo alcuni tentativi di intimazione dell’alt, completamente ignorati dai due, l’auto è stata fermata con una manovra decisa dopo un lungo inseguimento.

I due per opporsi alle operazioni di identificazione si sono completamente denudati cominciando a masturbarsi, a sputare verso i militari, oltraggiandoli e minacciandoli.

Si è reso necessario l’intervento di altre pattuglie per bloccare i due energumeni che una volta a bordo delle auto di servizio si sono prodotti in vari atti di autolesionismo, sbattendo violentemente la testa contro vetri e montanti degli abitacoli.

Finalmente rinchiusi nelle camere di sicurezza del comando di viale Italia, in attesa della direttissima, i due sono stati dichiarati in arresto per resistenza a pubblico ufficiale e denunciati per oltraggio, rifiuto di sottoporsi all’alcol test per il 49enne che era alla guida, al quale è stata ritirata la patente, rifiuto di fornire indicazioni sulla identità, porto abusivo di due coltelli che sono stati sequestrati, atti osceni in luogo pubblico e ubriachezza molesta.

[l/a – carabinieri]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento