carabinieri. DENUNCE, ARRESTI E SEQUESTRO DI HASHISH

Hashish [repertorio]
QUARRATA. Sequestrato di mezzo chilo di hashish.

I militari della stazione di Quarrata, hanno proceduto, nella tarda serata di ieri e nel quadro delle attività da tempo intraprese per contrastare lo spaccio di stupefacenti nei luoghi pubblici, alla perquisizione di un Citroen Berlingo cassonato, di proprietà di un familiare, sul quale stava viaggiando R.A.E., 25enne cittadino marocchino domiciliato a Quarrata, con alcuni precedenti di polizia a suo carico.

La perquisizione è stata estesa anche all’abitazione del giovane, ma è invece proprio sotto il cassone del furgone che i militari hanno trovato cinque panetti di hashish per oltre cinquecento grammi di peso e altri indizi che lascerebbero intendere che il confezionamento delle dosi sarebbe avvenuto proprio a bordo dello stesso automezzo.

Il 25enne è stato arrestato per detenzione ai fini dello spaccio e condotto al carcere di Pistoia.

I panetti di hashish sequestrati a Quarrata

Nel corso dell’operazione un altro giovane 23enne marocchino, conoscente dell’arrestato, trovato in possesso di una dose di hashish per uso personale, è stato segnalato al servizio tossicodipendenze della Prefettura.

PISTOIA. Un’ordinanza di custodia cautelare per furto aggravato.

Nella mattinata di ieri, i militari del Norm di Pistoia, che hanno proceduto alle attività di indagine, hanno rintracciato ed arrestato F.L., pregiudicato pistoiese 48enne, al quale hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip presso il tribunale di Pistoia.

All’uomo viene contestato di essersi introdotto nell’ottobre dello scorso anno negli uffici dei Servizi Sociali del comune di Pistoia, in via Capitini, dopo avere scassinato le serratura di tre uffici ed essersi impadronito di alcuni oggetti di proprietà di due impiegate, fra cui due paia di occhiali da sole.

MONTECATINI. Due custodie cautelari per furto aggravato.

Destinatarie della misura cautelare, emessa dal Gip presso il tribunale di Pistoia, due pregiudicate che la mattina del 29 gennaio avevano rubato una borsa con documenti e 250 euro in contanti dall’auto di un’anziana, parcheggiata in via Amore a Montecatini terme, utilizzando poi la carta bancoposta della vittima per un ulteriore prelievo di quattrocento euro.

Le due ladre erano state poi scoperte la stessa mattina nel corso di un controllo effettuato dai militari di Buggiano, che aveva consentito di recuperare l’intera refurtiva. Ieri la notifica del provvedimento ad A.R., 51enne residente a Buggiano ma dal 13 febbraio già ospite del carcere di Sollicciano, perché nel frattempo raggiunta da una revoca, disposta dal Tribunale di Firenze, della detenzione domiciliare da cui era evasa per commettere il furto ai danni dell’anziana.

La complice, G.T., 58enne, è stata invece rintracciata ieri pomeriggio dai militari di Buggiano con la collaborazione dei colleghi di Pietrasanta, nella cittadina versiliese, e dopo la formalizzazione dell’arresto condotta nel carcere a Pisa.

MONSUMMANO. Una denuncia per ricettazione.

I militari della locale stazione, al termine di una serie di accertamenti, hanno denunciato un pregiudicato 35enne, attualmente sottoposto alla detenzione domiciliare per furto aggravato, per avere consegnato in conto vendita al titolare di una rivendita di materiali per l’edilizia, una serie i sanitari con relativi accessori del valore complessivo di tremilacinquecento euro, risultati rubati da un cantiere edile di via della Lama gestito dalla “Cooper casa” di Pistoia.

Il materiale è stato sequestrato in attesa della restituzione ai legittimi proprietari.

[l/a – carabinieri]

Sostenete questo quotidiano con un piccolo contributo attraverso bonifico intestato a

«Linee Stampalibera» Iban IT08V0306913833100000001431 su CariPt di Porta San Marco-Pistoia. Riceverete informazioni senza censure!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento